L’ABS è un sistema di ausilio alla frenata. Esso serve per evitare che le ruote si blocchino e slittino sul terreno. Se la forza frenante infatti è superiore a quella resistente dell’attrito la ruota viene bloccata completamente. Si ha di conseguenza perdita di aderenza e aumento dello spazio di frenata. Questo perché sull’asciutto le gomme si surriscaldano e perdono coefficiente di attrito. Sul bagnato o fondo scivoloso invece si ha pattinamento perché la ruota scivola sul fondo stradale.

La condizione ottimale è quella per cui la forza applicata a ciascuna ruota sia la massima possibile senza arrivare al bloccaggio. In questo modo si ha il minimo spazio di arresto. Per ottenere questo risultato è necessario poter controllare le condizioni di ogni singola ruota. Ciò non può essere effettuato da un normale impianto frenante, che può solo distinguere la frenata fra asse anteriore e posteriore. In ogni caso la pressione dell’olio è la stessa per tutte le ruote.

ABS schema
g3timeline.wordpress.com

Come funziona

Per questo motivo nasce il sistema ABS (Anti Blockier System o Antilock brake system). Esso permette di allentare la pressione dell’olio diretto alle ruote con minor aderenza e regolare la frenata. Le tubazioni dell’olio uscenti dalla pompa dei freni verso le ruote, vengono fatte passare attraverso un gruppo di elettrovalvole. Esse sono comandate da una centralina che riceve informazioni da sensori. In questo modo in ogni momento viene rilevato lo stato delle ruote, in particolare se si stanno muovendo o meno.

I sensori sono collegati alle ruote foniche, strutture meccaniche poste sul mozzo della ruota. Sono costituite da ruote dentate di ferro che girano insieme alle ruote. La centralina conta il numero di denti che passano in un punto per unità di tempo e stabilisce la velocità di rotazione. Se una o più ruote si stanno bloccando la centralina interviene. Vengono mandati segnali elettrici alle elettrovalvole corrispondenti che limitano la portata dell’olio.

È presente inoltre il ripartitore elettronico della frenata, che trasferisce forza frenante da un asse all’altro. Questo perché solitamente l’aderenza è diversa tra avantreno e retrotreno. I primi sistemi di ABS riuscivano ad effettuare tre correzioni di frenata al secondo. I più moderni invece ne attuano quindici. Inoltre sono in grado anche di forzare un freno oltre che rilasciarlo: questo è collegato al sistema di frenata di emergenza.