Home » Antifurto satellitare: i vantaggi per chi ha un’auto

Antifurto satellitare: i vantaggi per chi ha un’auto

L’antifurto satellitare è sempre più una soluzione all’avanguardia, perchè permette di rintracciare l'auto 24 ore su 24.

Categorie Industria

L’antifurto satellitare è sempre più una soluzione all’avanguardia, quando si parla di motori e di auto in particolare. Questo perché permette di rintracciare l’auto 24 ore su 24 e al contempo di disporre di ulteriori servizi di tutela.

Si tratta di un dispositivo che presenta costi anche importanti, ma che si trova abbinato in molteplici proposte assicurative alla polizza auto, un’opzione capace di fare la differenza dal punto di vista cautelativo.

In questo articolo vi raccontiamo quali sono i vantaggi, per chi ha un’auto, di dotarsi di un antifurto satellitare. Una soluzione da non sottovalutare in caso di imprevisti quali sinistri, furto, nonché problematiche come quelle legate al soccorso stradale.

antifurto

Come funziona un antifurto satellitare

L’antifurto satellitare è un dispositivo che è realizzato a partire da una tecnologia che fa riferimento al sistema satellitare GPS o Global Positioning System.

Questa consente di localizzare in qualsiasi angolo del pianeta il mezzo all’interno del quale si trova installato, tracciando il veicolo tramite un collegamento diretto tra una centrale operativa e lo smartphone del proprietario.

L’antifurto satellitare, inoltre, è in diretta connessione generalmente alla centrale operativa, la quale si interessa di allertare le forze dell’ordine: una misura di assoluta efficacia qualora il veicolo fosse soggetto a un tentativo di furto o manomesso.

Dotarsi di un antifurto satellitare rappresenta una pratica attuata in maniera preferenziale non solo nel caso delle vetture private, ma anche di quelle delle aziende, arrivando a coinvolgere camion, bus, furgoni, moto e persino le biciclette.

Grazie agli ultimi progressi tecnologici, capaci di produrre macchinari di dimensioni ridotte e sempre efficienti, gli antifurti satellitari sono installabili praticamente ovunque e con un basso impatto dal punto di vista della comodità per chi si trova alla guida.

Antifurto satellitare: conviene?

L’antifurto satellitare permette di avere sempre sotto controllo il veicolo e i suoi movimenti. Si rivela una misura in grado di intervenire in situazioni quali furto, manomissione, ma anche imprevisti come la foratura delle gomme o altre eventualità come un guasto al motore o ad altre componenti dell’autovettura.

È, quindi, un dispositivo capace di fare la differenza e nel caso della sottoscrizione di un’assicurazione auto conviene ancora di più.

Questo perché, essendo connesso direttamente con il personale dell’assicurazione (o delle forze dell’ordine), garantisce un intervento tempestivo in diverse situazioni di necessità.

Quando ottenuto tramite assicurazione, inoltre, l’antifurto satellitare conviene dal punto di vista del prezzo. Come mai? Le compagnie lo propongono già incluso all’interno della polizza, permettendo di risparmiare sul suo acquisto che può non essere sempre economico.

Il costo di questo particolare tipo di tecnologia, infatti, può toccare cifre importanti, arrivando a raggiungere nei modelli di ultima generazione i 300 euro. Senza considerare l’importo da investire nell’installazione, che è necessario sia praticata da professionisti esperti e qualificati.

I vantaggi in caso di tentativo di furto o scasso

Il vantaggio principale dell’antifurto satellitare è rappresentato dal fatto che è un deterrente importante in caso di furto, motivo per cui si trova impiegato frequentemente come tecnologia anti-ladro.

Pur non proteggendo al 100%, si rivela una valida soluzione per quanto riguarda la prevenzione del problema, obbligando gli scassinatori ad acquisire abilità ulteriori per raffinare le proprie modalità di intrusione.

Tentativi questi, che mettere in campo non risulta semplice e per i quali si rivela indispensabile avere dalla propria parte il fattore tempo. Pertanto, chi pratica simili interventi si dota generalmente di quello noto comunemente come jammer.

Si tratta di un disturbatore di frequenze la cui origine è da rintracciare nell’ambito militare. Esso consente di isolare l’antifurto satellitare presente all’interno della vettura, facendo in modo che non possa comunicare con la centrale operativa.

L’effetto è chiaro: neutralizzato il sistema satellitare vengono ostacolate le operazioni di tracciamento del mezzo e il suo conseguente recupero.

Le evoluzioni realizzate sul dispositivo hanno permesso di ottenere una valida risposta rispetto a questa efficace misura messa in atto dai ladri più intraprendenti.

Si tratta di dispositivi innovativi, preferiti generalmente dalle compagnie assicurative che agiscono o con una comunicazione a corto raggio o con i sistemi di tipo volumetrico: viene avviata una sirena al minimo tentativo di scasso insieme a un dispositivo di blocco della vettura. Un deterrente assolutamente efficace e risolutivo.

Lascia un commento