Home » L’auto elettrica di Aptera Motors che si ricarica senza cavi

L’auto elettrica di Aptera Motors che si ricarica senza cavi

Categorie Autoveicoli · Eco Mobility e Self Driving

Aptera Motors è una startup americana con sede in California nata e cresciuta con l’intento di produrre mezzi stradali ad elevata efficienza. Se da un lato bisogna porre attenzione ai consumi e a come stoccare energia, un occhio a riguardo deve anche esserci per le prestazioni che si riescono a garantire, sia in termini di velocità che di autonomia. Aptera Motors ha cercato di unire questi due concetti con la sua nuova auto elettrica che sarà disponibile dal prossimo anno.

Le specifiche dell’auto elettrica di Aptera Motors

Partiamo subito a mostrare l’auto elettrica di Aptera Motors per come si presenta, sia per quanto riguarda la configurazione esterna che per tutto ciò che non si vede. Alcune specifiche sono messe a disposizione dalla casa produttrice, cerchiamo di spiegarle meglio.

Aptera Motors auto elettrica
PH: Aptera

Partiamo subito col capire le dimensioni che ci sono in gioco. In America – lo sappiamo – vengono spesso preferiti veicoli di grossi dimensioni sia per una loro cultura che per come sono costruiti i collegamenti stradali. In Europa invece preferiamo dimensioni più contenute e compatte per ridurre i problemi durante gli spostamenti in città. L’auto elettrica di Aptera Motors è lunga complessivamente 4,36m, larga 2,23m e alta 1,44m. Sicuramente non si tratta delle dimensioni migliori per agevolare movimenti rapidi e agili, senza rischiare di essere si intralcio.

E’ anche vero però che la configurazione a tre ruote, due anteriori e una posteriore, contribuisce a ridurre l’ingombro totale. Configurazione a tre ruote che diventa anche protagonista quando si inizia a parlare di performance; infatti a seconda della versione scelta si potrà beneficiare di potenze differenti. Per la versione a tre ruote motrici, con 150 kW di potenza, lo scatto da 0 a 100 km/h avviene in circa 3.5 secondi, contro i 5.5 secondi per la versioni a sola trazione anteriori e 100 kW di potenza. Per la versione più potente dell’auto elettrica di Aptera Motors si stima una velocità massima in grado di superare i 170 km/h!

Parliamo di autonomia e prezzi

Se il modello di per sé sembra già quantomeno interessante, le possibilità di autonomia elettrica lo sono ancora di più. In particolare con la tecnologia “Never Charge”. Infatti sul tettuccio sono già presenti circa 3 metri quadri di pannelli solari (come su Hyundai Sonata) che permettono all’auto elettrica di Aptera Motors di coprire una distanza di circa 70 km. Ciò significa che se quotidianamente si percorresse meno di questa distanza, cosa del tutto possibile, non sarà mai necessario il collegamento ad una presa o ad una colonnina.

Aptera Motors auto elettrica
PH: Aptera

Tuttavia sappiamo bene quanto l’autonomia reale sia sempre diversa da quella dichiarata, soprattutto quando entrano in gioco altri fattori come la temperatura esterna e la modalità di guida. Per questo viene comunque proposta una gamma di accumulatori tra cui scegliere: 25kWh, 40kWh, 60kWh oppure 100kWH. La versione con capacità maggiore si stima permetta di percorrere fino a 1600km. A seconda della versione scelta si va da un minimo di 25’900$ fino ad un massimo di 46’000$.

Una forma strana per un’auto elettrica

Il segreto dell’autonomia così elevata potrebbe trovarsi proprio nella forma dell’auto elettrica di Aptera Motors. Lo studio aerodinamico in questo caso viene enfatizzato con una forma del veicolo che assomiglia sempre più al profilo di ala di un aereo.

Aptera Motors auto elettrica
PH: Aptera

Questo ha permesso di ridurre il coefficiente di resistenza aerodinamica ad un valore di circa 0.13, circa la metà se confrontato con quello di Tesla Model S. Per poter raggiungere un tale risultato ovviamente bisogna rinunciare a qualcosa: in questo caso infatti l’auto elettrica è omologata soltanto per due posti anteriori dato che la parte posteriore è stata sacrificata per rastremare la struttura e renderla il più possibile aerodinamica.

FONTI VERIFICATE

Lascia un commento