Aquaplaning, un pericolo in agguato

I laboratori di ricerca e sviluppo delle fabbriche di pneumatici hanno studiato a fondo il fenomeno e hanno realizzato battistrada con scanalature drenanti atte a scaricare quanta più acqua possibile

Aquaplaning during raining
©ulastirmadunyasi.com

Si sente spesso parlare di aquaplanig, un pericolo in agguato per ogni conducente, anche se le moderne tecniche di produzione dei pneumatici l’hanno ridotto ai minimi termini, nessuno è assolutamente esente da tale rischio.

L’aquaplaning (letteralmente: planata sull’acqua) si verifica quando un cuscinetto d’acqua si interpone fra il fondo stradale e lo pneumatico che, pertanto, perde aderenza (totale o parziale) determinando problemi di governabilità del veicolo.

Aquaplaning
©permis-conseils.fr

I laboratori di ricerca e sviluppo delle fabbriche di pneumatici hanno studiato a fondo il fenomeno e hanno realizzato battistrada con scanalature drenanti atte a scaricare quanta più acqua possibile, sia in senso longitudinale che lateralmente, ma, come dicevamo, per quanti miglioramenti siano stati fatti nel corso degli anni la soluzione totale e definitiva ancora non esiste.

I fattori che favoriscono l’aquaplaning sono

  • la quantità dell’acqua presente sul terreno (molto minore in caso di asfalti drenanti)
  • l’alta velocità del veicolo
  • lo spessore delle scanalature del battistrada (che si riduce con l’usura)
  • l’errato gonfiaggio del pneumatico
  • la scarsa efficienza degli ammortizzatori

Una volta conosciute la cause, i comportamenti idonei ad evitarlo sono facili da identificare: ridurre la velocità in caso di presenza di acqua sulla strada e curare l’efficienza del veicolo.

Il sistema Anti Surf

Ogni marca ha la sua tecnologia per ridurre il rischio di acquaplaning, per esempio Michelin ha realizzato una soluzione molto innovativa chiamata “Sistema Anti Surf” che è stata applicata anche al modello Pilot Sport 3. La particolare forma corvilinea delle spalle consente una maggiore espulsione laterale dell’acqua senza ridurre l’area di aderenza del battistrada col terreno. Il Michelin Pilot Sport 3 è un pneumatico Max Performance, realizzato sull’esperienza delle competizioni agonistiche, è adatto ad auto sportive ad alte prestazioni, anche i testi delle riviste specializzate indipendenti lo consacrano come uno dei migliori in fatto di prevenzione del fenomeno acquaplaning.

Le opinioni del consumatore

Abbiamo consultato vari blog e siti che pubblicano i commenti del pubblico. Tra questi opinionipneumatici.it ha attratto la nostra attenzione perché, pur non avendo letto commenti particolarmente tecnici o specifici sul problema aquaplaning, abbiamo individuato giudizi piuttosto lusinghieri su questo pneumatico. Trattandosi di pneumatici dal prezzo abbastanza elevato, essendo un prodotto adatto ad auto di medio-alta cilindrata, i commenti testimoniano che il consumatore è attento anche ai contenuti e non solo al prezzo.