Audi R8 LMS GT2: la più potente R8 da corsa per le Corse Clienti

Audi presenta la R8 LMS GT2, la rivoluzione nel mondo delle corse clienti

Audi R8 LMS GT2: l'alternativa alla GT3
PH: netcarshow.com

Audi è pronta per una nuova categoria nelle corse automobilistiche: Audi R8 LMS GT2 è sinonimo di numerose caratteristiche superlative nel programma corse clienti Audi Sport. Con 640 CV, è di gran lunga l’auto sportiva più potente negli undici anni di storia del programma dedicato alle corse clienti. La macchina da corsa raggiunge la sua potenza specifica di 123 cavalli/litro di cilindrata con un motore V10 aspirato da 5,2 litri, molto vicino a quello di produzione. Con esso, il rapporto peso-potenza della Audi R8 LMS GT2 ammonta a circa 2,1 kg/CV. Da una prospettiva storica, in circa quattro decenni, non c’è mai stata una macchina da corsa Audi Sport con un motore aspirato con un rapporto così favorevole tra peso e potenza del motore.

Audi R8 LMS GT2: l'alternativa alla GT3
PH: netcarshow.com

La casa automobilistica mira a colmare una lacuna nelle gare GT internazionali. I clienti Audi Sport sono stati presenti nelle corse GT3 con la R8 LMS sin dal lontano 2009 e nella categoria GT4 entry level a partire dal 2018. Con un carico aerodinamico molto elevato e un’ampia tecnologia di guida, il modello GT3, in termini di costi , configurazione e controllo del veicolo, tende ad essere adatta ai professionisti. La categoria GT4 offre ai giovani piloti promossi da categorie inferiori, nonché amatori e colleghi, una macchina da corsa GT facile da controllare e molto economica in termini di costi di acquisto. Mentre l’auto da corsa GT2 supera entrambi i modelli per quanto riguarda la potenza del motore e la velocità massima, il suo concept è progettato per essere quasi veloce come una GT3 quando si tratta di tempi sul giro.

Audi R8 LMS GT2: l'alternativa alla GT3
PH: netcarshow.com

Audi R8 LMS GT2: le differenze con gli altri modelli

In termini di tecnologia, l’Audi R8 LMS GT2 si basa sulla versione di produzione. L’Audi Space Frame (ASF) con il suo mix di materiali intelligenti in alluminio e CFRP costituisce la struttura di base della macchina da corsa, mentre una gabbia in acciaio fornisce la sicurezza necessaria nelle corse. La geometria del telaio corrisponde alla versione Spyder, proprio come il taglio della porta. I profili estrusi nella zona del tetto sono stati adottati dalla Coupé. La sezione dell’abitacolo è completata da un hard top slim che conferisce alla carrozzeria un aspetto unico. Come le altre parti della carrozzeria, è fatta di CFRP per motivi di peso. La gabbia è costituita da tubi che, rispetto al modello GT4, hanno uno spessore inferiore ma un’elevata resistenza dovuta all’acciaio di qualità superiore, inoltre riducono la massa. Con un peso a secco di 1.350 chilogrammi, l’Audi R8 LMS GT2 punta la bilancia a 100 chilogrammi in meno rispetto, ad esempio, alla versione GT4.

Audi R8 LMS GT2: l'alternativa alla GT3
PH: netcarshow.com

Aerodinamicamente, la macchina da corsa GT2 si differenzia chiaramente dalle sue sorelle. La sana gestione della temperatura del motore è garantita dal radiatore voluminoso nella parte anteriore con canali di flusso dell’aria ottimizzati per CFD. A differenza della GT3 e della GT4, le prese d’aria sono a destra e a sinistra, facendo sì che l’aria scorra oltre il parabrezza per evitare conflitti termici con la presa d’aria del motore sul tetto. I sideblade davanti alle ruote posteriori seguono la forma prescritta dalla R8 Spyder. Tuttavia, espongono una sezione più ampia per l’aspirazione dell’aria. Un nuovo splitter anteriore, sezioni sotto il pavimento e un diffusore posteriore con la nota geometria GT4, ma realizzato in CFRP nel modello GT2, canalizza l’aria sotto la macchina. L’innovativa sospensione posteriore dell’ala posteriore migliora il flusso d’aria verso l’auto e genera ulteriore carico aerodinamico sull’assale posteriore.

Audi R8 LMS GT2: l'alternativa alla GT3
PH: netcarshow.com

Audi Sport ha aggiornato l’architettura elettronica tra cui l’ABS, il controllo della trazione (ASR) e il programma elettronico di stabilità (ESP) rispetto al modello GT4. Il nuovo software consente una regolazione a quattro livelli dei sistemi ed è in linea con le esigenze del campo di applicazione. In termini di sicurezza, Audi Protection Seat PS 3 circonda e supporta in modo ottimale il pilota, mentre le reti di sicurezza sui lati offrono un ulteriore aumento della protezione. Il sistema antincendio e le cinture a sei punti soddisfano gli elevati standard FIA. La pila a combustibile di sicurezza si adatta al design del modello GT4, ma ha un serbatoio di raccolta da 15 litri con un sensore di livello. Il piantone dello sterzo di sicurezza è regolabile in altezza e lunghezza e i pedali con il loro meccanismo di regolazione rapida sono posti su apposite guide. Di conseguenza, una posizione di seduta precisa può essere impostata individualmente per qualsiasi tipo di fisico. La porta di emergenza sul tetto facilita l’accesso per la squadra per estrarre il pilota in caso di incidente. Il parabrezza e i finestrini laterali sono realizzati in Makrolon leggero e resistente. Lo specchietto retrovisore digitale basato su videocamera è nuovo perché la macchina da corsa non ha il lunotto a causa del sistema di aspirazione voluminoso. Anche la costruzione delle porte è nuova. Sono realizzate in fibra di carbonio e insieme alla protezione antiurto laterale CFRP-AFRP con nido d’ape in alluminio che è obbligatorio dal 2019 soddisfano i più recenti requisiti di sicurezza per la protezione da impatto laterale.

Audi R8 LMS GT2: l'alternativa alla GT3
PH: netcarshow.com