SEGUICI SU:

DELLO STESSO AUTORE

INSTAGRAM

CORRELATI

Audi RS 3 LMS: nuova vita dopo il WEC

Dopo l’annuncio dell’abbandono del campionato WEC e della storica 24 ore di Le Mans, Audi presenta la nuova RS 3 LMS. Presentata al salone di Parigi 2016, è pensata per il campionato europeo TCR a partire dalla stagione 2017 e gli obiettivi della casa costruttrice sono la diminuzione dei costi e l’ampliamento del mercato anche agli stati in cui non è previsto un campionato Gran Turismo. L’Audi RS 3 LMS sarà infatti disponibile partendo da dicembre per € 129 000 per la versione TCR e € 99 000 per la versione club sport.

gtspirit.com

L’auto ricorda i modelli del campionato DTM per i parafanghi decisamente svasati, l’ala posteriore montata in cima e la grossa presa d’aria sul cofano. Nonostante ciò è decisamente simile al modello stradale: la carrozzeria in acciaio è praticamente la stessa ma è stata resa più leggera e adattata alle gare tramite rinforzi in alcuni punti e l’aggiunta di tubi di sicurezza per proteggere al massimo il pilota.

La sicurezza è un punto importante per i regolamenti FIA e l’Audi RS 3 LMS è equipaggiata con serbatoio omologato FIA, abitacolo e sedile PS3 e portello di sicurezza sul tetto, già previsto per l’Audi R8 LMS.

L’auto monta un motore quattro cilindri da 2l TFSI capace di sviluppare 330 cv di potenza e accelerare da 0 a 100 km/h in soli 4,5 secondi. La velocità massima raggiungibile è di 240 km/h ed è prevista, come da regolamento TCR, la trazione anteriore. Il motore è a quattro valvole e doppio albero a camme in testa ed è montato trasversale e anteriore, l’auto pesa 1160 kg.

Il cambio è sequenziale a sei velocità e ha l’opzione con doppia frizione S tronic e palette al volante. Le sospensioni anteriori hanno montanti McPherson con bracci trasversali inferiori in acciaio, cuscinetto girevole in alluminio e montanti con molle elicoidali. Gli ammortizzatori sono regolabili, così come l’altezza da terra e il camber. Le stesse regolazioni si possono effettuare per le sospensioni posteriori, che sono a quattro bracci.

Per mantenere bassi i costi di produzione e progettazione, da regolamento TCR sono proibiti ausili elettronici quali l’ABS (anti-lock braking system), controllo di trazione o differenziale attivo: per questo motivo l’Audi RS 3 LMS non si avvale di questi sistemi.

Data la lunga esperienza di Audi nel motorsport, specialmente per le vetture turismo, la nuova Audi RS 3 LMS sembra promettente, sulla scia dell’Audi R8 LMS. Non ci resta che attendere il 2017 per scoprire cosa sarà in grado di fare!

Grazie per essere arrivato fin qui

Per garantire lo standard di informazione che amiamo abbiamo dato la possibilità ai nostri lettori di sostenerci, dando la possibilità di:
- leggere tutti gli articoli del network (10 siti) SENZA banner pubblicitari
- proporre ai nostri team le TEMATICHE da analizzare negli articoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here