Home » Quanto costa sostituire un’unità di controllo del motore?

Quanto costa sostituire un’unità di controllo del motore?

Quali sono i possibili sintomi di difetti all’unità di controllo del motore? Analizziamo e proviamo a scoprire insieme nel dettaglio le possibilità di riparazione e sostituzione.

Categorie Automotive · Autoveicoli · Componentistica

L’unità di controllo del motore, chiamata anche modulo di controllo del motore e abbreviata, a seconda dei casi, ECU o ECM dagli equivalenti inglesi, è uno dei dispositivi più importanti dei veicoli moderni e non solo. Spesso ci si riferisce impropriamente a questo elemento come “centralina elettronica” e, in estrema sintesi, si tratta di un sistema in grado di tenere traccia del corretto funzionamento del motore, delle sue prestazioni e dell’intero sistema di guida.

I costruttori di automobili, negli ultimi anni, hanno conferito un’importanza sempre maggiore all’unità di controllo del motore: a essa hanno affidato il monitoraggio di alcune delle più basilari funzioni di un veicolo, per cui diventa fondamentale essere in grado di cogliere i segnali di eventuali malfunzionamenti o guasti, perché questi possono avere ripercussioni sull’intera esperienza di guida. In questi casi, si rende necessario valutare la sostituzione con un modulo nuovo o usato e, nel secondo caso, è buona norma consultare rivenditori affidabili. Il web, in questo senso, offre alcune soluzioni: per esempio, nel caso in questione, li puoi trovare qui.

In questo articolo proviamo a far luce sui possibili sintomi di difetti all’unità di controllo del motore e analizziamo nel dettaglio le possibilità di riparazione e sostituzione.

Prima di tutto: conoscere i problemi

Data la sua centralità all’interno di un veicolo, i malfunzionamenti dell’unità di controllo del motore possono tradursi in diversi modi e creare diversi tipi di problemi alla guida. Uno dei primi e più immediati sintomi è l’accensione della spia del motore: questo potrebbe essere anche accompagnato da problemi di accensione dell’automobile o di avvio vero e proprio del motore. Per quanto questi disagi possano dipendere anche da altre parti del veicolo, come la batteria, non si dovrebbe tralasciare il test dell’unità di controllo del motore.

Ma esistono anche altri potenziali sintomi, talvolta meno apparenti. Per esempio, anche le prestazioni potrebbero subire gli effetti dei malfunzionamenti dell’unità di controllo del motore; potenza e accelerazione potrebbero venire ridotte e anche i consumi potrebbero significativamente aumentare; perché il motore rischia di non conoscere più la giusta quantità di carburante da bruciare. Attenzione anche a eventuali stalli e accensioni intermittenti del motore: questo genere di problemi può essere spiegato con difetti dell’unità di controllo del motore.

Riparazione o sostituzione?

Per quanto questo sia un dilemma piuttosto classico quando si tratta di parti del veicolo, bisogna considerare che, nel caso specifico delle unità di controllo del motore, la loro complessità non gioca a favore della riparazione. Molti elettrauti, anche i più esperti, spesso non hanno nemmeno i mezzi per poter procedere alla riparazione del modulo; per cui si limitano a fare da tramite e a spedire il pezzo dove effettivamente c’è possibilità di intervento. Anche semplicemente la spedizione o il trasporto, però, comportano spese extra che spingono i clienti a scegliere di sostituire l’unità. Per il rimpiazzo della parte difettosa con una nuova; il procedimento è tutto sommato semplice; perché questi moduli sono solitamente collocati all’interno del vano motore, che è facilmente accessibile.

Il costo

Lo scoglio principale, in questi casi, rimane il costo. A seconda del marchio della vostra automobile e del modello del veicolo; il prezzo dell’unità di controllo del motore può oscillare da cifre vicine ai mille euro fino, addirittura, ai tremila. Inevitabilmente, a questo va aggiunto anche il costo della manodopera; se il costo dell’ispezione e del test dell’unità di controllo del motore presso i meccanici si attesta comunemente intorno ai 150€-300€. L’intervento per una completa sostituzione può arrivare a costare anche il doppio, con una media approssimativamente vicina ai 500-600€. Un compromesso, in tal senso, può essere rappresentato dalla sostituzione con unità non completamente nuove, ma usate; una scelta di questo tipo può garantirvi un risparmio di qualche centinaio di euro.

Un consiglio

In ogni caso, come accennato a inizio articolo, l’unità di controllo del motore è sempre più importante per il veicolo in senso lato e non soltanto per il corretto funzionamento del motore. Per tale ragione, è fondamentale evitare di sottovalutare i problemi e di rivolgersi a personale fidato e competente che saprà suggerirvi la scelta migliore nel caso in cui abbiate bisogno.

Lascia un commento