Home » Un Cosworth V8 in miniatura, per portare i suoni della F1 in salotto

Un Cosworth V8 in miniatura, per portare i suoni della F1 in salotto

Categorie Automotive

Per tutti gli appassionati della F1 storica, la Bouland Motors ha sviluppato un Cosworth V8 in miniatura. In collaborazione con la famosa casa inglese di motori da F1, la ditta olandese ha sviluppato e progettato una riproduzione in scala 1:3 del famoso V8 DFV.

Ma una replica bella non funzionante non avrebbe avuto lo stesso effetto. Per questo il Cosworth V8 in miniatura non solo è esteticamente perfetto, ma è anche funzionante. Con un po’ di benzina nitro per modelli potete ascoltare il glorioso sound del V8 che ha spinto tante F1 dell’epoca d’oro.

Cosworth DFV originale
Cosworth DFV originale ph: Bouland Motors

Tecnica del Cosworth V8 in miniatura

L’originale motore Cosworth DFV è attualmente il motore di F1 più vincente di sempre, con ben 155 gran premi vinti in differenti configurazioni. Un motore svelato al pubblico la prima volta nel 1967, dimostrandosi competitivo sin da subito. Infatti vinse il primo GP in cui corse, il gran premio d’Olanda del 4 giugno del ‘67.

Disegnato dal fondatore della casa britannica Cosworth, Keith Duckworth il DFV portava una rivoluzione tecnica. Infatti il DFV è stato il primo motore il cui stesso blocco funge da elemento portante nel telaio. Tale soluzione permette una riduzione del telaio, che non deve più circondare e sostenere il motore, portando ad una diminuzione di peso e dimensioni. Tale tecnica viene ancora utilizzata oggi in formula 1, ed anche su molte sportive più estreme da strada.

Per regolamento della F1 dell’epoca, il motore ha cilindrata di 3,0l con un alesaggio di 85,67mm per una corsa di 64,897mm.
Nelle prime versioni produceva 400cv a limitatore posto a 9000 rpm. Me nell’ultima versione, che corse nel 1983, vincendo con Keke Rosberg il Gp di Monaco, produceva 510cv a limitatore agli incredibili 11200rpm.

Cosworth V8 in miniatura
Cosworth V8 in miniatura ph: Bouland Motors

La tecnica delle miniature

Per poter produrre una miniatura affidabile la Bouland Motors ha dovuto procedere a diverse modifiche rispetto il motore a dimensioni originali. Ma la quantità di dettagli che sono invece stati mantenuti dimostra la qualità del lavoro svolto.

Infatti come a versione da F1 il Cosworth V8 in miniatura ha valvole in titanio, pistoni e bielle in alluminio serie 7075, ma anche un sistema di raffreddamento ad acqua funzionante. Completano poi il look realistico anche dei bellissimi copri-valvole con loghi Ford o Cosworth, ma soprattutto dei collettori di scarico equal-length che si congiungono con raccordi 4-1 come lo scarico vero.

Cosworth V8 in miniatura
Cosworth V8 in miniatura ph: Bouland Motors

La riduzione della scala ha per comportato la necessità di apportare dei cambiamenti rispetto il motore originale. Per via delle dimensioni, la replica ha due valvole per cilindro anziché quattro ed inoltre il complesso sistema d’iniezione è stato sostituito con dei carburatori dalla forma identica al sistema originale.

Già 60 di queste repliche sono state vendute, e molte sono finite in mano di ex piloti di F1 o esposte nelle sedi di team di F1. Uno è addirittura esposto nella sede ufficiale della Cosworth.
Insomma una replica di grandissima qualità e con un sound da capogiro.

Cosworth V8 in miniatura
Cosworth V8 in miniatura ph: Bouland Motors
Bouland Motors Cosworth DFV V8
Scala1:3
Cilindrata76cc
Alesaggio24mm
Corsa21mm
Carburantemethanol + 7% OIL
Raffreddamentowatercooled
Starterstarter elettrico 12V
Peso11kg without stand
Lunghezza400mm without stand
Larghezza240mm without stand
Altezza220mm without stand
Cosworth V8 in miniatura

Video del motore in azione

Come di solito, vi lascio una testimonianza sonora del motore, un breve video in cui ascoltare un piccolo motore di F1 fare una gran voce. Aspettiamo solo che qualcuno lo metta su un go-kart per far risuonare i kartodromi del sound che ha costruito la F1.

FONTI VERIFICATE

2 commenti su “Un Cosworth V8 in miniatura, per portare i suoni della F1 in salotto”

Lascia un commento