F1 a Monza: un venerdì da spettatore

La F1 torna a Monza con le sessioni di prove libere. Anche le altre categorie impegnate in questo piovoso venerdì.

PH: monzanet.it

In questa giornata tutt’altro che estiva si son svolte le prove libere della F1 a Monza. A far da padrone son stati k-way e ombrello invece che magliette e creme solari, decisamente più tipiche visto il periodo.

Gli eventi della giornata

Come da programma, oggi non c’è stata soltanto la F1 in pista. Si sono infatti scambiate il ruolo da protagonista anche le altre categorie che partecipano al weekend italiano. Parliamo quindi di F2, F3 e Porsche Supercup con sessioni di prove libere e qualifiche.

Per quanto riguarda la F1 troviamo per ben due volte in prima posizione Charles Leclerc. Attenzione però, se i 68 millesimi di distacco da Hamilton nelle FP2 possono essere considerati veritieri, sicuramente non lo sono gli oltre 8 decimi delle FP1.
I primi turni di prova si sono infatti svolti in mattinata, quando la pista era parecchio umida, tanto da richiedere le Full Wet per l’Installation Lap e i successivi giri.

Da considerare anche che la sessione è stata interrotta diverse volte con bandiera rossa per gli incidenti di Räikkönen e di Pérez.

La F2 torna in pista

Dopo che la sprint race  (gara 2) del Belgio è stata cancellata per l’incidente, purtroppo fatale, del pilota francese Anthoine Hubert , anche la F2 torna in pista.
Durante la qualifica il pilota italiano Luca Ghiotto non è stato particolarmente fortunato. Infatti mentre stava terminando un giro che gli avrebbe potuto regalare un buon piazzamento è stato fermato da una bandiera rossa causata da un’uscita di pista del giapponese Matsushita. Purtroppo deve accontentarsi soltanto della 14^ posizione.

Nonostante la giornata uggiosa, Sebastian Vettel riesce comunque a concedersi un simpatico siparietto:

-SV: Lo scopo sarà assicurarsi che i tifosi saranno entusiasti dopo la gara di domenica.

-Giornalista: Pensi che lo saranno?

-SV: Non lo so, non posso predirlo. Ho due palle ma nessuna di queste è di cristallo, quindi vedremo quello che accadrà.