Assenza da F1? I piloti (veri) correranno su simulatori rispettando i calendari originali

F1 2019
F1 2019

Si chiama Virtual Grand Prix Series ed è la stagione di Formula 1 corsa dai piloti che avrebbero già dovuto essere in pista, ma che a causa della pandemia da Coronavirus, sono stati costretti a vedersi posticipati una parte dei Gran Premi. Si tratta di una stagione virtuale, più comunemente chiamata con il nome di eSports, e i vari protagonisti saranno alla guida di simulatori. Si tratta di un modo per intrattenere i milioni di appassionati che aspettavano il Gran Premio d’Australia di F1 sin dal mese di dicembre.

Gare al simulatore: non solo F1, ma anche altre categorie

Non sarà solo la Formula 1 a correre tramite simulatori al momento, ma anche altre categorie hanno programmato un calendario per le gare al simulatore. Saranno rispettate le date e i circuiti, logicamente passando però dalla realtà ai videogiochi.

Il gioco utilizzato sarà F1 2019, prodotto dalla Codemasters. Il primo Gran Premio virtuale si terrà proprio sul circuito del Bahrain domenica a partire dalle ore 21.00 con diretta su Facebook e Twitch. Si correrà su una distanza dimezzata: dunque i giri da percorrere in gara saranno 28. Prima della gara, però, si terranno le qualifiche, proprio come un normale weekend.

Il regolamento è semplice: assetti standard per tutti, stesse prestazioni per tutte le scuderie, danni ridotti. Gli aiuti alla guida consentiti sono controllo di trazione e ABS per non bloccare le ruote durante le staccate.

Siamo molto felici di poter sdrammatizzare un po’ in questi tempi imprevedibili sotto forma del F1 Esports Virgual GP. Speriamo di intrattenere i tifosi ai quali manca la normale azione sportiva. Con ogni principale lega sportiva al mondo impossibilitata a competere, è un momento ideale per sottolineare i vantaggi degli esport e le incredibili doti messe in mostra”, ha commentato Julian Tad, responsabile delle iniziative di business digitale ed Esports di F1.

I Gran Premi andranno avanti finché non si potrà correre realmente: quindi dopo il GP del Bahrain, non si potrà tenere quello del Vietnam, in quanto non presente in F1 2019 e dunque sarà sostituito. A seguire ci saranno Cina, Olanda, Spagna e Monaco. Altre competizioni al di fuori della Formula 1 sono le All-Star ESports Battle su rFactor 2 e la NASCAR virtuale che si terrà sul simulatore iRacing.

Anche se non sarà adrenalinico come un vero Gran Premio, questo weekend abbiamo un modo in cui distrarci dalla quotidianità di restare a casa.