Ecco la Ferrari 488 GT3 Evo

Ecco la Ferrari 488 GT3 Evo
Ecco la Ferrari 488 GT3 Evo

La nuova versione della 488 GT3, che gareggerà nei principali campionati GT internazionali nel 2020, è stata appena presentata alle Ferrari Finali Mondiali 2019 al Mugello. Il pacchetto Evo è stato ottenuto utilizzando concetti innovativi derivati ​​dalla sua esperienza in pista e dai feedback dei team che competono usando proprio la 488 GT3.

Ecco la Ferrari 488 GT3 Evo
Ecco la Ferrari 488 GT3 Evo

Ferrari 488 GT3 Evo: per continuare a dominare

L’aerodinamica, la dinamica del veicolo, l’ergonomia, la sicurezza e l’affidabilità sono stati i principali obiettivi dello sviluppo, tutti ovviamente nel rispetto dei rigorosi limiti di potenza e efficienza aerodinamica imposti dalle normative FIA.

Ecco la Ferrari 488 GT3 Evo
Ecco la Ferrari 488 GT3 Evo

Gli ingegneri hanno affinato l’aerodinamica della Ferrari 488 GT3 Evo 2020 per migliorare la stabilità con il nuovo design del frontale che ha dato un contributo significativo. Oltre 18.000 ore di calcoli e simulazioni CFD, seguiti da test in galleria del vento, hanno portato alla progettazione di un nuovo paraurti con una sezione frontale più piccola sotto i fari. Ciò ha permesso l’introduzione di una coppia di side flicks per generare più carico aerodinamico, rendendo l’auto più stabile senza modificare l’equilibrio aerodinamico grazie in parte ai turning vanes all’interno dello splitter. Lo sviluppo aerodinamico si è esteso anche ad altre aree della parte anteriore: le prese d’aria sulla parte superiore degli splitter sono più grandi rispetto a quelle presenti sui modelli attuali e la sezione anteriore della portiera è ora più affusolata per canalizzare i flussi laterali in modo più efficiente. Anche le prese d’aria sull’ala posteriore sono state completamente ridisegnate.

Ecco la Ferrari 488 GT3 Evo
Ecco la Ferrari 488 GT3 Evo

L’area che riguarda la dinamica del veicolo è stata ulteriormente migliorata. L’interasse è più lungo, per ottimizzare l’utilizzo degli pneumatici, consentendo una riduzione dell’usura degli stessi e facilitare la conversione da GT3 a GTE (poiché quella nuova ha un passo molto simile alla GTE). Gli ingegneri si sono inoltre concentrati sulla riduzione del peso della vettura, con il risultato che è possibile utilizzare più zavorra per raggiungere il peso minimo imposto dal Balance of Performance, riducendo così il baricentro. Inoltre, tutti i controlli dinamici del veicolo, inclusi il controllo della trazione e l’ABS, sono stati ottimizzati ad-hoc.

Ecco la Ferrari 488 GT3 Evo
Ecco la Ferrari 488 GT3 Evo

Non sono stati apportati miglioramenti delle prestazioni al motore, un V8 twin-turbo con un angolo di 90 gradi tra i banchi dei cilindri, né alcun componente è stato modificato. Tuttavia, beneficia di un nuovo sistema di gestione del motore che migliora l’affidabilità e garantisce un’erogazione della coppia più fluida e precisa.

La Ferrari 488 GT3 Evo 2020 fa il suo debutto con un nuovo sedile che soddisfa le nuove norme di sicurezza FIA. Sviluppato insieme a Sabelt sia per la GT3 che per la GTE, è più rigido, robusto e più leggero di 2,4 kg.

Ecco la Ferrari 488 GT3 Evo
Ecco la Ferrari 488 GT3 Evo

Il pacchetto aggiuntivo 24H/Endurance è progettato specificamente per i clienti interessati a quel particolare tipo di gara. L’equipaggiamento di base include un paraurti anteriore con fari supplementari, innesti rapidi per olio motore e liquido di raffreddamento, frizione in fibra di carbonio, pinze dei freni adottate dalla GTE e dadi delle ruote in acciaio. Le caratteristiche opzionali includono sensori per il livello del liquido di raffreddamento e il completamento del rifornimento di carburante con spie luminose e fari principali a LED da 4.500 lumen di tipo Le Mans.

Ecco la Ferrari 488 GT3 Evo
Ecco la Ferrari 488 GT3 Evo