Home » Ferrari SP51: esemplare unico al mondo realizzato dal programma “Special Projects”

Ferrari SP51: esemplare unico al mondo realizzato dal programma “Special Projects”

La Ferrari SP51 è la nuova auto unica al mondo realizzata allo Special Projects

Categorie Automotive

L’ultima One-Off nata dal Cavallino Rampante, la Ferrari SP51, è stata svelata e si unisce al gruppo più esclusivo della gamma Maranello: si tratta di auto uniche, assolutamente su misura, realizzate secondo le specifiche di un cliente. Rappresentano il punto più alto della personalizzazione dei modelli Ferrari.

Progettata dal Centro Stile Ferrari a capo di Flavio Manzoni, la SP51 è una spider V12 a motore anteriore basata sulla 812 GTS da cui eredita layout, telaio e motore. A prima vista, la caratteristica più sorprendente della nuova splendida vettura è la totale assenza di tetto, che la rende un’autentica roadster sotto ogni aspetto, accentuandone sia il carattere sportivo che la capacità di affascinare sotto ogni punto di vista.

Ferrari SP51
Ferrari SP51

Non sorprende che l’aerodinamica dell’SP51 abbia richiesto un meticoloso perfezionamento in un processo che include simulazioni CFD, galleria del vento e test dinamici per garantire non solo il massimo del comfort nell’abitacolo, ma anche lo stesso standard di comfort acustico e sensazione di design influenzato dal vento tipico di questi modelli.

Lo stile della Ferrari SP51 è potente e armonioso, grazie alle sue superfici ondulate e muscolose. Le sue forme sono moderne e sinuose allo stesso tempo, in gran parte come risultato dell’uso estensivo della fibra di carbonio a vista sia all’esterno che nell’abitacolo. Il rivestimento del cofano è particolarmente suggestivo in quanto incornicia dinamicamente le due prese d’aria.

One-off SP51
La One-off SP51

Lo stile della Ferrari SP51

Un’altra delle caratteristiche più accattivanti della Ferrari SP51 è la nuova verniciatura a tre strati Rosso Passionale: il colore è stato sviluppato appositamente per l’auto e le conferisce un carattere elegante ma imponente che trasuda anche autorità. Questa impressione è ulteriormente rafforzata dalla livrea blu e bianca ispirata a una leggendaria Ferrari 410 S del 1955 che non solo percorre la lunghezza dell’auto, ma è anche citata negli interni.

Nella parte anteriore, i fari appositamente progettati conferiscono alla SP51 un’identità immediatamente riconoscibile e tutta sua. Degne di nota anche le ruote, specifiche per la vettura, con profili alari in fibra di carbonio su ciascuno dei raggi che presentano anche una sofisticata finitura diamantata sulla sezione rivolta in avanti.

Ferrari SP51
Ferrari SP51

La zona posteriore dell’auto è dominata dall’arco con i fanali posteriori applicati sotto lo spoiler. Immediatamente dietro l’abitacolo ci sono due archi rampanti che sono visivamente ammorbiditi da due profondi scoop in fibra di carbonio. Tra questi due elementi si estende un’ala trasversale, in fibra di carbonio, il cui profilo si piega sui contrafforti. L’effetto che ne risulta ricorda vagamente un’auto di tipo Targa in cui il flying bridge nasconde elegantemente il supporto per l’antiribaltamento, un cenno alla soluzione adottata sulle Sport Prototipi Ferrari dei primi anni ’60.

Ferrari SP51
Ferrari SP51

L’apice del meticoloso processo di levigatura, in cui il futuro proprietario è stato coinvolto in ogni fase del processo, è stato l’abitacolo in cui sono state raggiunte nuove vette di artigianalità e creatività. La personalizzazione ha ruotato intorno a due idee: la scelta di utilizzare lo stesso colore Rosso Passionale creato su misura per gli esterni come colore principale per gli allestimenti in Alcantara, e l’idea di estendere la livrea esterna longitudinale all’interno dell’abitacolo. La striscia bianca e blu, infatti, compare sia sul tunnel centrale e sulla fascia tra i due sedili, sia sulle cuciture del volante, creando un senso di continuità senza soluzione di continuità tra esterno ed interno in cui l’architettura della vettura ha giocato un ruolo fondamentale.

Ferrari SP51
Ferrari SP51

Riprende la livrea anche la speciale finitura dei pannelli porta, della parte inferiore della plancia e dei fianchi dei sedili, composta da un inserto in Kvadrat blu con cucitura a croce bianca. Le finiture in fibra di carbonio lucida sono state ampiamente utilizzate negli interni dove si abbinano in modo molto armonioso con gli elementi Nero Momo Opaco. Questo look elegante e autorevole è ulteriormente esaltato da numerosi dettagli bianchi ricamati (tra cui il Cavallino Rampante e il logo dell’auto, che si trovano anche sulla corona inferiore del volante).

Gli interni della SP51
Gli interni della SP51

La Ferrari SP51, è stata progettata per un cliente di lunga data con sede a Taiwan che è anche uno dei principali collezionisti di Ferrari al mondo. Si tratta di una versione roadster di successo della prima spider V12 a motore anteriore di Maranello in 50 anni. Il suo stile audace affascina a prima vista. Conserva l’eleganza caratteristica della sua musa ispiratrice, la 812 GTS, superando al contempo i limiti offrendo un modo completamente nuovo di godersi la guida.

Gli interni della SP51
Gli interni della SP51

FONTI VERIFICATE

Ufficio stampa Ferrari

Lascia un commento