Home » KTM RC 8C: ecco la moto supersport “pronto pista” ispirata alla MotoGP

KTM RC 8C: ecco la moto supersport “pronto pista” ispirata alla MotoGP

Pensata al 100 % per un utilizzo pistaiolo, questa nuova KTM ha un'aerodinamica ispirata alla RC16 che corre nel Motomondiale e un potente motore bicilindrico incastonato nel classico telaio tubolare, marchio di fabbrica dell'azienda austriaca

Categorie Automotive · Motocicli e Ciclomotori

100 esemplari per tutto il globo a un prezzo di 35.000 euro: la KTM RC 8C è una moto esclusiva dedicata a una ristretta cerchia di clienti, realizzata in collaborazione con l’azienda tedesca Krämer Motorcycles. Questi clienti sono i piloti amatoriali che potranno divertirsi in pista (la RC 8C non è omologata per un uso stradale) con un mezzo molto simile a una moto da competizione, che vanta tanta componentistica proveniente dal mondo delle corse.

Curiosità: le prenotazioni online sono state aperte il 22 luglio alle ore 16. E la moto è risultata “sold out” dopo solamente 4 minuti e 32 secondi! 25 su 100 moto sono state assegnate ad altrettanti clienti che hanno scelto di ritirare la moto direttamente in pista, presso il circuito spagnolo di Jerez. Qui dal 7 al 9 ottobre 2021 gli “Orange Rider” potranno trascorrere momenti indimenticabili in compagnia del Team Red Bull KTM Factory Racing e di fuoriclasse del calibro di Dani Pedrosa e Mika Kallio, i collaudatori ufficiali del team KTM Factory di MotoGP. Non solo, questi 25 fortunati clienti riceveranno un kit comprendente:

  • un set di ruote Dymag (anteriore e posteriore)
  • un set di dischi freno anteriori e posteriore
  • cavalletto anteriore e posteriore per il paddock
  • termocoperte
  • tappeto KTM Race

Aerodinamica

L’aerodinamica della nuova KTM RC 8C è strettamente derivata dalla KTM RC16 che compete nella MotoGP. La carenatura, che è a sgancio rapido e realizzata in fibra di carbonio è stata sviluppata dagli stessi tecnici che hanno lavorato alla RC16, e si vede: basta soffermarsi sul frontale, che presenta due vistose ali in fibra di carbonio a vista pensate per generare un alto quantitativo di carico aerodinamico, a vantaggio di una maggiore stabilità alle alte velocità e di un miglior controllo dell’impennata. Non mancano poi degli intagli nel cupolino che migliorano i flussi d’aria attorno al corpo del pilota a tutto vantaggio della penetrazione aerodinamica.

KTM RC 8C: un dettaglio della parte anteriore della carena, con l'alettone in fibra di carbonio in bella evidenza
KTM RC 8C: un dettaglio della parte anteriore della carena, con l’alettone in fibra di carbonio in bella evidenza

La ciclistica

La KTM RC 8C adotta una componentistica di alto livello, che ben si integra in con un telaio appositamente progettato per l’utilizzo in pista. Quest’ultimo è, come da tradizione per KTM, a traliccio ed è in acciaio al CromoMolibdeno (25CrMo4), che gli conferisce leggerezza e resistenza. Di seguito alcuni dati tecnici:

  • inclinazione cannotto di sterzo 66,7°, regolabile ±1°.
  • avancorsa 98,6mm
  • interasse 1400 mm
KTM RC 8C

All’anteriore la KTM RC 8C monta una forcella WP APEX PRO 7543 a cartuccia chiusa completamente regolabile alla quale è stato abbinato un ammortizzatore di sterzo WP APEX PRO 7117 anch’esso regolabile. La scelta di una forcella a cartuccia è finalizzata soprattutto a migliorare le risposte dell’avantreno. Il sistema a cartuccia chiusa non ha limitazione nella regolazione dell’idraulica, il che significa che il pilota può controllare finemente lo smorzamento (con la possibilità di regolare separatamente l’estensione e la compressione) per ottenere le migliori prestazioni in pista. Dietro troviamo un monoammortizzarore WP APEX PRO 7746, anch’esso con regolazione separata dell’estensione e della compressione alle basse velocità.

Parliamo poi del serbatoio: la sua capienza è di 26 litri ed è autoportante, trovandosi integrato nel codone estendendosi sotto la sella. Questo posizionamento consente una centralizzazione delle masse a beneficio della qualità della guida. Il serbatoio della KTM RC 8C è dotato di un connettore rapido per il tubo del carburante che permette di estrarre quest’ultimo facilmente e velocemente.

Gomme e freni

La KTM RC 8C è dotata di leggeri cerchi forgiati Dymag UP7X con misure 3.5”x17” all’anteriore e 6”x17” al posteriore che calzano pneumatici slick Pirelli Diablo SC 1 nelle misure 120/70R17 all’anteriore e 180/60R17 al posteriore. 

KTM RC 8C

Per l’impianto frenante KTM si è rivolta a Brembo: all’anteriore troviamo due dischi flottanti da 290 mm abbinati a due pinze Stylema fissate con viti di titanio; al posteriore vi è un singolo disco flottante da 230 mm abbinato a una pinza a doppio pistoncino.

La frenata è regolabile: è stata infatti adottata la pompa radiale 19RCS CORSA CORTA di Brembo, sviluppata in MotoGP. Questa pompa consente di adattare la posizione del punto di attacco della frenata in base al proprio guida desiderato, attraverso un selettore posto sulla parte superiore della pompa. Il pilota può optare tra tre modalità:

  • Normal: il punto di attacco della frenata è regolato in modo da garantire una fase iniziale più graduale, adatta quindi alla guida in città o in condizioni di scarsa aderenza;
  • Sport: è un settaggio che garantisce un buon compromesso in termini di modulabilità e prontezza della frenata;
  • Race: la fase iniziale viene accorciata ad un valore minimo, pari a quello delle pompe utilizzate in MotoGP, per assicurare una frenata istantanea.
Dischi freno KTM RC 8C

KTM RC 8C, propulsore derivato dalla serie

PRESTAZIONI IN PARALLELO

Il propulsore che troviamo sulla KTM RC 8C è il medesimo che spinge anche la 890 Duke R, il cui nome in codice è LC8c, anche se per la RC 8C è stato reso leggermente più potente. Si tratta di un motore bicilindrico parallelo con una cilindrata di 889 cm3, che, in questa declinazione, arriva a erogare 128 CV di potenza e una coppia massima di 101 Nm. Il propulsore deve spingere una moto avente un peso a vuoto di soli 140 kg.

Il sistema di aspirazione consta di un nuovo airbox che è abbinato a un filtro Twinair per ottimizzare l’accelerazione e far respirare in maniera ottimale l’unità propulsiva. L’aria viene convogliata nel “finto serbatoio” dalla presa d’aria Ram posta nella parte inferiore del cupolino e viene mandata in pressione fino alla camera di combustione, incrementandone le prestazioni. Infine, l’impianto di scarico è firmato Krämer Motorcycles al quale è abbinato un silenziatore Akrapovič in titanio con fondello in carbonio.

KTM RC 8C: ergonomia e strumentazione

L’ergonomia della KTM RC 8C è stata studiata per consentire ai piloti di ottenere le massime prestazioni anche beneficiando di una corretta posizione di guida, con tante regolazioni che possono consentire di trovarla. Ad esempio, i poggiapiedi si possono regolare in altezza con un’escursione di 66 mm in 3 semplici passaggi, mentre la sella si può regolare su due posizioni tramite un supporto eccentrico posizionato sul telaio. Anche i supporti dei semimanubri si possono regolare finemente, in altezza (25 mm), in larghezza (30 mm) e nell’inclinazione (oltre 30 gradi).

KTM RC 8C

La strumentazione è di prim’ordine ed è imparentata con quella della RC16 da MotoGP: abbiamo un cruscotto AIM MXS 1.2 RACE full-factory e un data logger con funzione GPS integrata. Il display utilizza la tecnologia TFT ed è da 5 pollici di diagonale: visualizza informazioni sul motore come ad esempio la temperatura, le impostazioni dell’ECU e i tempi sul giro.

FONTI VERIFICATE

Lascia un commento