La Nio EP9 è una hypercar della NextEV, nonché attuale detentrice del record sul circuito del Nürburgring; la cosa che più stupisce è la sua propulsione, completamente elettrica. Tale vettura pilotata da Peter Dumbreck ha fatto segnare un tempo di 6.45.9.            Con questo tempo ha guadagnato il titolo di vettura di serie più veloce al Nürburgring.

Vediamo quali sono le caratteristiche di questo veicolo.

Caratteristiche tecniche:

La propulsione è garantita da 4 motori elettrici (uno per ogni ruota), capaci di erogare una potenza complessiva di circa 1 MW (circa 1360 CV) e 1480 Nm di coppia. La vettura vanta un 0-100 km/h in 2.7 secondi, 0-200 in 7.1 secondi e una velocità massima di 313 km/h; l’autonomia è di circa 427 km grazie all’ingente pacco batterie (due batterie agli ioni di litio, raffreddate ad acqua e collocate lateralmente per favorirne la sostituzione rapida) che fa salire il peso della vettura a circa 1700 kg; Il tempo di ricarica previsto è inferiore ai 45 minuti e quello per la sostituzione della batteria è di 8 minuti.

Nio EP9 vista laterale
quattroruote.it

La Nio EP9 è dotata di uno splitter anteriore regolabile ed un alettone posteriore a scomparsa (regolabile in 3 posizioni); sviluppa una downforce doppia rispetto a quella di una monoposto di F1; è equipaggiata con sospensioni sportive con diverse possibilità di taratura.

Può sviluppare un’accelerazione longitudinale di 3.30 G in fase di frenata(il suo sistema frenante sviluppa una coppia frenante doppia di quella di un’auto da GT3) e 2.53 G di accelerazione laterale nel percorrere le curve.

aerodinamica nio ep9
wordlesstech.com

La conformazione della carrozzeria consente di ottimizzare i flussi aerodinamici per diminuire la resistenza all’avanzamento ed incrementare la deportanza. Il suo telaio in fibra di carbonio garantisce un ottimo compromesso tra resistenza e peso (165 kg, il 70% più leggero dell’acciaio).

Telaio Nio EP9
wordlesstech.com

All’interno, la due posti estrema, presenta una plancia hi-tech con tre schermi, già compatibili con la tecnologia di guida autonoma che dovrebbe essere implementata a breve.

interni Nio EP9
giornalemotori.com

La casa produttrice della Nio EP9 produrrà altre 10 unità, per un totale di 20 esemplari ed un costo di 1.48 milioni di dollari a vettura.

Conclusioni:

Da anni tutti i costruttori automobilistici si contendono il record di auto più veloce sul famoso circuito.                                                                                                       Dopo un primo tentativo effettuato qualche mese fa, la Nio EP9 ha conquistato questo traguardo e il suo primato è un segno dell’evolversi del settore automotive. Ormai la propulsione elettrica inizia ad entrare di prepotenza sul mercato mettendo in luce le sue qualità ma sempre attanagliata dal pensare comune che associa l’elettrico alla lentezza; Chissà, finalmente riusciremo ad abbandonare tale erronea concezione.