Home » Le novità del 2023: la Lamborghini lavora al successore dell’Aventador

Le novità del 2023: la Lamborghini lavora al successore dell’Aventador

Ecco qui di seguito le novità da non perdere nel 2023. Tra le prossime incredibili uscite troveremo la 500 elettrica Abarth, la Maserati Grecale e la Lamborghini V12 ibrido. Vediamo il tutto più nel dettaglio.

Categorie Automotive · Autoveicoli · Eventi e News

Le novità non riescono ad essere trattenute e, una delle attese più pungenti del 2023, è la Lamborghini V12 ibrido. Un’auto di questo calibro, prima di entrare sotto gli occhi del pubblico, ha bisogno di tantissimi test preliminari, che sono tutt’ora in corso ed apriranno la pista al nuovo anno comerciale. Per nascondere l’aspetto che avrà il giorno ufficiale dell’uscita, la macchina è stata mascherata durante le sue prove e per essere pronta per fare il suo ingresso nelle concessionarie del 2024. Le news Auto sono tantissime, ma quali sono quelle relative a questo modello?

Lamborghini V12

Sicuramente il cuore completamente ibrido è il gioiello di questa fantastica vettura. Quest’automobile infatti, grazie alla sua forma, ricopre perfettamente il classico stile a cuneo delle più famose Lamborghini, con il proprio corpo vettura ottimizzato per allargarsi in maniera progressiva verso la coda. Sono state inoltre progettate nuove aperture per far respirare con facilità il motore. Il motore resta nell’area della tradizione condotta da modelli come Coutach, Murcielago e Diablo e sarà caratterizzato da un design a dodici cilindri a V e possiederà un incredibile sistema ibrido. Il progetto Lamborghini è un progetto incredibilmente nuovo, totalmente sconnesso dalla tecnologia mild hybrid che è stata sposata dalla Sian in edizione limitata, una macchina che cambia il suo approccio alla strada dal motore al design. Una vera chicca per chi è in cerca di novità.

La 500 elettrica Abarth

Tra le prossime incredibili uscite, Abarth sta finalizzando lo sviluppo della versione sportiva della nuovissima Fiat 500, un’auto elettrica in versione totalmente sportiva che dal 2024 sarà ad emissioni totalmente 0. A dare questa incredibile comunicazione è stato il ceo della Fiat nel corso di un’intervista per Autocar, un settimanale inglese famosissimo all’interno del quale ha dichiarato che lo sviluppo del modello è ad un ottimo punto. La community che ha lavorato nello sviluppo della 500 elettrica, ha addirittura scelto il suono che la vettura sarà in grado di emettere nel momento in cui percorre i 20 km/h, per dare comunicazione ai pedoni della sua momentanea presenza. Per realizzare la reale Abarth è stato necessario cambiare tutto, dal motore ai freni, per poter accedere alla possibilità di muoversi in silenzio come su qualsiasi auto elettrica. 

Abarth interni
Auto abarth interni – Credits: carmagazine.co.uk

La Maserati Grecale

Il 22 Marzo è stata presentata la Maserati Grecale, dalle proporzioni molto vicini ad una suv sportiva, con una carrozzeria filante, un tetto incredibilmente spiovente e un portellone veramente vistoso rispetto al lunotto posteriore. Il frontale di questa macchina si nota immediatamente grazie ai due generosi e giganteschi fari, grazie alla grande mascherina con il famoso simbolo del tridente e le imponenti prese d’aria, di cui due piccole lateralmente e una grande centrale. Nella parte posteriore è stata progettata la zona dell’estrattore, mentre all’interno sono posizionati i due terminali di scarico: un design prepotente e ben equilibrato, perfetto grazie al suo telaio ultra sofisticato.

La super Maserati ha una dimensione di 485 cm di lunghezza, 167 di altezza e 195 di larghezza. Il focus degli ingegneri è stato sulla ricerca tra comodità e prestazioni sportive. La struttura sospensiva della vettura è costituita da un quadrilatero e da un multilink, situato nella parte posteriore e supportato da delle funzionali molle.

Maserati Grecale
Maserati Grecale – Credits: Maserati.com

I modelli nuovi in arrivo sono veramente tanti e la scelta sempre più difficile in base alle richieste ecologiche del momento, basta però informarsi sui migliori canali e scoprire quale modello sarà il prossimo futuro.

Lascia un commento