Home » Audi RS3: arriva la Performance Edition in tiratura limitata

Audi RS3: arriva la Performance Edition in tiratura limitata

Audi ha messo mano alla RS3, un modello già molto performante, dando vita alla Performance Edition, che è ancora più spinta. Basti pensare infatti che si spinge fino a ben 300 km/h grazie alla poderosa spinta del cinque cilindri. Arriverà nel 2023.

Categorie Automotive · Autoveicoli

Audi ha presentato la nuova RS3 2023 Performance Edition, una versione ancora più potenziata e migliorata della RS3. Il reparto Audi Sport in questa occasione si è davvero superato, rendendo la RS3 quasi una piccola supercar capace di prestazioni incredibili, considerato che si tratta pur sempre di un’automobile di segmento C. Allora andiamo a scoprire questa incredibile hot hatch, che sarà disponibile sia in versione Sportback che Sedan.

Estetica

L’Audi RS3 Performance Edition presenta una serie di elementi stilistici che la rendono perfettamente riconoscibile. Partendo dal frontale, elementi come il logo Audi, il badge RS3 e la cornice della griglia sono neri. Il nero è stato utilizzato anche per le calotte degli specchietti, oltre che per i cerchi in lega e i due terminali di scarico.

I fari sono a matrice di led e hanno le cornici oscurate, mentre i fanali sono semplicemente a led. Entrambi sono “dinamici”, ossia in grado di produrre diversi effetti all’apertura dell’auto. In particolare i fari anteriori nella parte inferiore destro proiettano in sequenza i numeri 3-0-0, come la velocità massima che la RS3 Performance Edition. Invece durante la guida, la bandiera a scacchi si accende su entrambi i lati come luce di marcia diurna. Sempre a proposito di effetti speciali, quando il passeggero anteriore apre la portiera compare sul suolo il logo RS3.

Interni

L’Audi RS3 Performance Edition è esclusiva anche all’interno. Per la prima volta su una Audi RS3, sono di serie i sedili più sportivi con il poggiatesta integrato. Si tratta di sedili a guscio con scheletro in fibra di carbonio e rivestimenti in microfibra Dinamica con cuciture a contrasto blu a nido d’ape (così come i sedili laterali posteriori) per la parte centrale e in pelle Nappa per i fianchi.

Sotto il poggiatesta, l’apertura a imbuto nera incorpora una grande scritta RS e, come lo schienale opaco in carbonio dello schienale, sottolinea il carattere sportivo del modello speciale. Oltre alle cinghie della cintura blu su tutta la superficie, in blu sono anche le cuciture a contrasto sul bracciolo centrale, sui braccioli delle portiere e sul volante. Lo stesso vale per i tappetini e il tappetino del bagagliaio in velluto nero, che presenta anche la scritta RS. Per un migliore orientamento durante la guida sportiva, il volante in Alcantara, appiattito nella parte inferiore, presenta una marcatura a ore 12, anch’essa in blu.

Motore e prestazioni

La RS3 Performance Edition è la più potente e veloce RS3 mai prodotta. È inoltre il primo modello della sua categoria a raggiungere la ragguardevole velocità di 300 km/h, 10 in più rispetto alla RS3 dotata del pacchetto RS Dynamics Plus. Lo 0-100 km/h è invece ricoperto in soli 3,8 secondi (se si usa il launch control). Un ruolo di rilievo nel raggiungimento di queste prestazioni ce l’ha il motore, il cinque cilindri turbo che eroga ben 407 CV tra 5700 e 7000 rpm e una coppia massima di 500 Nm tra 2250 e 5700 rpm. L’intervallo di erogazione delle massime potenza e coppia è stato incrementato di 100 rpm aumentando la pressione generata dal turbocompressore, che da un valore relativo pari a 1,5 bar passa a 1,6 bar. Al cinque cilindri è abbinato il cambio a doppia frizione S Tronic a sette rapporti.

Inconfondibile è il sound del cinque cilindri, con la caratteristica sequenza di accensione 1-2-4-5-3. Il sound sportivo e corposo è garantito dall’impianto di scarico con terminali ovali e silenziatore centrale modificato. Come su tutte le sportive moderne, i decibel si possono regolare attraverso dei flap attivi. In particolare il volume aumenta anche da fermo quando si utilizzano le modalità Dynamic RS Performance e RS Torque Rear.

Le modifiche all’assetto e le modalità di guida

L’Audi RS3 standard prevede già, come ovvio che sia, profonde modifiche alla ciclistica, come ad esempio un camber negativo delle ruote e un braccio trasversale più rigido. La Performance Edition offre in più di serie le sospensioni con regolazione adattiva degli ammortizzatori di serie. La regolazione cambia in base alla modalità di guida selezionata. Quelle specifiche della RS3 sono tre: Individual, Performance, Torque Rear. È presente anche il Torque Splitter, grazie al quale aumentano la stabilità e l’agilità (in quanto il sottosterzo diminuisce). Come funziona questo dispositivo? Tramite due frizioni multidisco a controllo elettronico la coppia motrice viene distribuita tra le ruote posteriori in base a velocità in curva e condizioni dell’asfalto.

In modalità RS Torque Rear tutta la coppia motrice posteriore viene trasmessa in modo intermittente alla ruota più esterna. In combinazione con RS Performance Mode, lo splitter di coppia distribuisce la coppia tra le ruote posteriori in modo tale da ottenere una maneggevolezza quasi neutra con poco sottosterzo e sovrasterzo, garantendo prestazioni ottimali in pista. Ciò consente di accelerare prima alla fine della curva per tempi sul giro più rapidi.

Pneumatici semi-slick e freni carboceramici

L’Audi RS 3 Performance monta di serie pneumatici Pirelli P Zero Trofeo R semi-slick – 265/35 sull’asse anteriore, 245/35 sul posteriore. Grazie alla loro specifica mescola di gomma e al battistrada asimmetrico, questi pneumatici ad alte prestazioni offrono un’aderenza particolarmente elevata in condizioni di asciutto, aumentando così la stabilità e l’aderenza laterale. I cerchi da 19 pollici in grigio scuro opaco, disponibili esclusivamente su questa versione speciale, sono a dieci razze incrociate e mostrano il marchio RS.

I freni anteriori sono carboceramici, più resistenti al calore rispetto a quelli in acciaio e più leggeri di 10 kg. Inoltre vengono ridotte le masse non sospese, con i relativi vantaggi. I dischi sull’asse anteriore misurano 380 x 38 mm. Al retrotreno abbiamo invece una pinza flottante con dischi in acciaio monoblocco da 310 x 22 mm (12,2 x 0,9 pollici). 

Prezzo e commercializzazione

L’Audi RS3 2023 Performance, la cui produzione sarà limitata a 300 unità, potrà essere ordinata a prezzi che partiranno indicativamente da 75.000 euro per la Sportback e 77.000 euro per la variante a quattro porte Sedan. Le consegne partiranno nel 2023. Ogni esemplare sarà numerato, con la targhetta che è posizionata sulla parte superiore della plancia lato passeggero.

Gallery Audi RS3 Performance Edition 2023 Sportback

Gallery Audi RS3 Performance Edition 2023 Sedan

Lascia un commento