Home » Nuova BMW X1: oltre ai motori endotermici, ecco anche la iX1 elettrica

Nuova BMW X1: oltre ai motori endotermici, ecco anche la iX1 elettrica

Debutta la BMW iX1, il SUV entry-level del marchio elettrico

Categorie Automotive

Il modello base della gamma BMW X è giunto alla sua terza generazione. La BMW X1 vanta un design di carattere, una maggiore abitabilità, una tecnologia rinnovata e, per la prima volta, arriva anche in versione completamente elettrica. La variante a zero emissioni allo scarico si chiama BMW iX1.

Un nuovo sistema operativo con BMW Operating System 8 e BMW Curved Display garantiscono una scelta molto più ampia di sistemi di guida e di parcheggio automatizzati. Rispetto al modello precedente, gli equipaggiamenti di serie sono più numerosi. Quando arriverà ufficialmente, nell’ottobre 2022, sarà possibile scegliere tra due motori a benzina e due motori diesel. Come trasmissione troveremo un cambio Steptronic a sette rapporti con doppia frizione di serie e, a seconda del modello, la trazione sarà anteriore o integrale xDrive. A queste 4 motorizzazioni, se ne affiancheranno una completamente elettrica, due in versione ibrida plug-in e due a propulsione tradizionale con tecnologia mild hybrid a 48V.

BMW X1 - Crediti foto: ufficio stampa BMW
BMW X1 – Crediti foto: ufficio stampa BMW

Il design della BMW X1

Dando un primo sguardo al design di questa vettura, troviamo dei contorni quasi squadrati dei passaruota e il caratteristico stile BMW X del frontale e del posteriore. All’anteriore troviamo i sottili fari a LED, la grande griglia a doppio rene BMW quasi quadrata, le linee a forma di X che si irradiano ai lati e le strisce cromate nella presa d’aria inferiore. I fari adattivi a LED con abbaglianti a matrice e gli indicatori di direzione pulsanti e distribuzione variabile della luce sono disponibili come optional.

 BMW iX1 - Crediti foto: ufficio stampa BMW
BMW iX1 – Crediti foto: ufficio stampa BMW

Tra le caratteristiche principali troviamo una linea del tetto allungata, Al posteriore il sottile lunotto, le linee orizzontali, i fari a LED e i passaruota svasati creano il tipico look del SUV per antonomasia. La versione M Sport, offerta in alternativa alla versione base, può essere contraddistinta da alcuni dettagli come le ampie prese d’aria di raffreddamento. Di serie troviamo cerchi in lega leggera da 17 pollici. I cerchi in lega leggera da 18 pollici sono montati sulle vetture xLine e M Sport. Su richiesta, però, è possibile montare anche cerchi da 19 o 20 pollici. I clienti possono scegliere tra due tinte unite e dieci tinte metallizzate per la verniciatura esterna.

 BMW iX1 - Crediti foto: ufficio stampa BMW
BMW iX1 – Crediti foto: ufficio stampa BMW

Gli interni

Aprendo la portiera e scrutando gli interni, possiamo notare la posizione di seduta rialzata e un abitacolo premium. Gli elementi caratteristici del nuovo abitacolo sono il sottile quadro strumenti, il BMW Curved Display, il bracciolo “fluttuante” con pannello di controllo integrato e il vassoio per smartphone con illuminazione indiretta nella parte anteriore della console centrale.

Come optional, i sedili sono disponibili con rivestimenti in pelle Sensatec perforata e Vernasca. Su richiesta si può optare anche per i sedili sportivi, regolazione elettrica dei sedili con funzione di memoria e supporto lombare con funzione di massaggio. Sono stati apportati miglioramenti sia al comfort acustico che alla protezione degli occupanti. Il sistema di sicurezza passiva integrata comprende ora anche un nuovo interaction airbag tra i sedili anteriori.

Gli interni - Crediti foto: ufficio stampa BMW
Gli interni – Crediti foto: ufficio stampa BMW

Il divano posteriore della nuova BMW X1 comprende tre sedute che offrono un notevole miglioramento del comfort per i passeggeri. Gli schienali dei sedili posteriori possono essere abbattuti o regolati con un’angolazione diversa per ampliare la capacità di carico del veicolo. Quest’ultima può passare da 540 a 1600 litri.

Il sistema di navigazione BMW Maps, il volante in pelle Sport, il climatizzatore automatico intelligente a due zone e il sensore pioggia con attivazione automatica dei fari sono tutti di serie. E non solo: all’interno troviamo quattro porte USB-C, due prese di corrente da 12 V e un numero molto maggiore di sistemi di assistenza alla guida rispetto al modello precedente. Tra gli optional troviamo il pacchetto specchietti, l’illuminazione dell’ambiente interno, il tetto panoramico in vetro e il sistema audio Harman Kardon.

La BMW iX1

La BMW iX1 xDrive30 è la prima vettura elettrica a trazione integrale introdotta dal marchio nel segmento delle compatte premium. Due unità di trazione integrate sull’asse anteriore e posteriore erogano una potenza combinata di 230 kW (313 CV). La potenza massima dichiarata tiene conto, però, del boost temporaneo. La coppia complessiva è di 494 Nm. La iX1 accelera da 0 a 100 km/h in 5,7 secondi. In termini di ricarica troviamo anche una tecnologia molto efficiente, compreso il software di ricarica migliorato presente anche sulla BMW i7, e una batteria ad alto voltaggio posizionata nel sottoscocca del veicolo. L’autonomia dichiarata va dai 413 ai 438 chilometri.

BMW iX1 - Crediti foto: ufficio stampa BMW
BMW iX1 – Crediti foto: ufficio stampa BMW

Le motorizzazioni a benzina e diesel della BMW X1

La tecnologia BMW eDrive di quinta generazione è impiegata anche nelle varianti ibride plug-in della nuova BMW X1. Come già anticipato il suv presenterà due motorizzazioni a benzina e due diesel. La tecnologia mild hybrid a 48V di seconda generazione, con un motore elettrico integrato nel cambio Steptronic a sette rapporti, contribuisce ad aumentare l’efficienza e l’erogazione di potenza dei motori. Ciò consente alla BMW X1 xDrive23i a quattro cilindri di erogare una potenza massima di 218 CV. Questa potenza è “suddivisa” in 204 cv del motore a benzina e 14 cv del motore elettrico.

Un motore diesel a quattro cilindri si combina con la tecnologia mild hybrid nella nuova BMW X1 xDrive23d per erogare una potenza massima di 211 CV. Anche in questo caso la potenza del motore elettrico è di 14 cv, mentre quella del motore endotermico è di 197 cv. Il diesel a quattro cilindri della nuova BMW X1 sDrive18d eroga 150 CV.

BMW X1 - Crediti foto: ufficio stampa BMW
BMW X1 – Crediti foto: ufficio stampa BMW

Tecnologia di bordo: le dotazioni di serie e gli optional

I progressi tecnologici del nuovo SUV rispetto al modello precedente sono evidenti anche nella varietà di sistemi di guida e parcheggio automatizzati disponibili. Tra le dotazioni di serie figurano il Cruise Control con funzione di frenata e il sistema di avviso di collisione anteriore. Quest’ultimo rileva anche le auto in arrivo quando si svolta a sinistra. Di serie troviamo anche il sistema di assistenza al parcheggio, con telecamera di assistenza alla retromarcia e assistente alla retromarcia.

Tra gli optional, invece, troviamo:

  • Assistente di sterzo e controllo della corsia;
  • Active Cruise Control con funzione Stop&Go;
  • Active Navigation, la funzione di avviso di uscita;
  • BMW Head-Up Display;
  • Surround View;
  • Remote 3D View;
  • BMW Drive Recorder;
  • Remote Theft Recorder.

Le funzioni esistenti possono essere aggiornate tramite il sistema Remote Software Upgrades, che consente anche di aggiungere nuove funzioni. La nuova X1 offre l’esperienza di ultima generazione del BMW iDrive sotto forma del BMW Live Cockpit Plus, montato di serie. Basato sul BMW Operating System 8, comprende il BMW Curved Display con una grafica e una struttura di menu all’avanguardia e il BMW Intelligent Personal Assistant.

BMW iX1 - Crediti foto: ufficio stampa BMW
BMW iX1 – Crediti foto: ufficio stampa BMW

Lato display troviamo l’infotainment da 10,25 pollici, e il display di controllo con una diagonale di 10,7 pollici. La funzione Augmented View è disponibile come optional per il sistema di navigazione BMW Maps basato su cloud. Una telecamera interna consente di scattare foto degli occupanti o di inviare immagini dell’abitacolo allo smartphone del cliente. L’infotainment è compatibile con Apple CarPlay e Android Auto.

FONTI VERIFICATE

Ufficio stampa BMW

Lascia un commento