Renault Megane RS Trophy, la piccola da 300 cv

Renault Megane RS Trophy: oltre 300 cv di potenza
PH: netcarshow.com

Gli appassionati di auto possono aspettarsi prestazioni ancora maggiori e un design più dinamico, in quanto la nuova Renault Megane RS Trophy potenzia la gamma Renault Sport estendendo la famiglia con le versioni Trophy prodotte dalla prima generazione di Megane RS.

La nuova Megane debutta con una nuova versione del motore turbo da 1,8 litri, che offre una potenza superiore ai 300 CV. È la prima volta che un modello R.S ha prodotto un’auto con questi livelli di potenza e una coppia massima generata è di 420 Nm. L’aumento significativo della potenza è dovuto in gran parte all’utilizzo di tecnologie pionieristiche, in particolare per il turbocompressore e il sistema di scarico, ed è possibile inoltre modificare il tipo di sound del motore. Il motore è combinato ad un cambio manuale a 6 marce o a doppia frizione (sempre con 6 rapporti).

Renault Megane RS Trophy: oltre 300 cv di potenza
PH: netcarshow.com

Insieme al nuovo motore, una serie di funzioni aggiuntive focalizzate sulle prestazioni differenziano la versione Trophy dalla normale RS. Basata sul telaio Cup, che vanta sospensioni più rigide e un differenziale a slittamento limitato meccanico Torsen, l’ultima nata è ulteriormente potenziata con dischi freno anteriori bimateriale, cerchi in lega specifici da 19 pollici “Jerez” e pneumatici Bridgestone, con nuove ruote esclusive più leggere che riducono il peso delle masse non sospese di 8 kg.

Per un maggiore supporto, ed anche in esclusiva per la versione Trophy, sono disponibili i nuovi sedili anteriori Recaro, rivestiti con rivestimento in Alcantara e posizionati 20 mm più in basso per una maggiore esperienza di guida.

Sedili Recaro per la Renault Megane RS Trophy
PH: netcarshow.com

Renault Megane RS Trophy: natura da Formula 1

Naturalmente, l’ultima arrivata trae vantaggio dalla tecnologia avanzata e dalle innovazioni di Renault Sport già presenti nella Megane RS, tra cui il sistema di sterzo a quattro ruote 4CONTROL e quattro ammortizzatori idraulici di arresto.

Benché ottimizzato per l’uso in pista e per rispondere alle esigenze degli appassionati alla ricerca di esclusività, la Francese rimane perfettamente adatta all’uso quotidiano, offrendo alcune caratteristiche analizzate di seguito:

  • possibilità di selezionare diverse modalità di guida utilizzando il sistema Multi-Sense;
  • eccezionali prestazioni del sistema di illuminazione, RS Vision;
  • sistema di telemetria e acquisizione dati, RS Monitor;
Renault Megane RS Trophy: oltre 300 cv di potenza
PH: netcarshow.com

La maggiore potenza offre una migliore accelerazione, anche ad alti regimi, mentre la coppia, una delle migliori della categoria, contribuisce al piacere di guida e al comfort al volante. Queste prestazioni migliorate sono conformi al nuovo standard di controllo delle emissioni, Euro6d-Temp, che entrerà in vigore il 1 ° settembre 2018.

Per compensare il sostanziale aumento della contropressione allo scarico, legato all’aggiunta di un filtro antiparticolato, gli ingegneri di Renault Sport si sono concentrati in particolare sull’efficienza del turbocompressore implementando una tecnologia che arriva direttamente dalla Formula 1.

La turbina, che ruota a circa 200.000 giri/min, è ora montata su un sistema di cuscinetti a sfere in ceramica. Più leggera, più dura e più liscia dell’acciaio, la ceramica aiuta a ridurre l’attrito. In effetti, questa tecnologia riduce l’attrito di un terzo rispetto ad un tradizionale sistema di cuscinetti a sfere. Ciò a sua volta assicura che il turbo sia in grado di ruotare più rapidamente, favorendo l’accelerazione e la reattività.

Volante sportivo Renault Megane RS Trophy
PH: netcarshow.com

Regolazione del rombo: come funziona sulla Renault Megane

Oltre al turbo, il nuovo sistema di scarico della Renault Megane è la seconda area in cui le prestazioni del motore sono state migliorate. Il silenziatore posteriore è dotato di una valvola meccanica che consente di regolare il rumore del motore. La posizione della valvola, controllata automaticamente in base alla modalità Multi-Sense selezionata, la velocità e il carico del motore, fornisce due toni:

Quando la valvola viene chiusa, i gas di scarico vengono instradati lungo un percorso appositamente progettato per filtrare le basse frequenze che causano rumori pulsanti e processano le frequenze medie. Il suono prodotto ha un tocco sportivo ma è più adatto per le città.
Quando la valvola è aperta, la ridotta resistenza al flusso consente ai gas di essere instradati lungo un percorso più diretto. Il pieno potenziale del motore può quindi essere espresso, sia in termini di prestazioni che di rumore.

Volante sportivo Renault Megane RS Trophy
PH: netcarshow.com

Il miglior telaio progettato da Renault Sport

Ancora più adatto alla guida sportiva, la nuova Renault Megane RS Trophy è equipaggiata di serie con il telaio della Cup. Rispetto al telaio Sport, presenta un differenziale a slittamento limitato meccanico Torsen, la nuova calibrazione di cui consente un ingresso più preciso agli angoli e una trazione migliorata all’uscita dalle curve. Inoltre gli ammortizzatori sono più compatti del 25%, molle più rigide del 30% e barre antirollio più rigide del 10%.
Di serie, la nuova Renault è dotata di dischi freno anteriori bi-materiale da 355 mm. Mentre riducono la massa non sospesa di 1,8 kg per ruota, questi dischi offrono una maggiore dissipazione del calore durante l’uso intensivo, rendendoli più resistenti per le uscite su pista e riducendo enormemente la possibilità di dissolvenza dei freni. Una caratteristica distintiva del telaio Cup, è che le pinze Brembo sono dipinte di rosso.

Disponibili nel 2019, i cerchi in lega leggera da 19 pollici “Fuji” possono ridurre il peso di 2 kg per ruota. Tutte e quattro ruote sono sterzanti, ciò si traduce in una straordinaria agilità grazie alle curve strette e alla stabilità in curva a velocità elevate.

A basse velocità, le ruote posteriori girano nella direzione opposta alle ruote anteriori, lo sterzo più diretto offre una maneggevolezza incisiva. Alle alte velocità, le ruote anteriori e posteriori girano nella stessa direzione, il che significa che le ruote posteriori sono perfettamente allineate e la vettura gode di una maggiore stabilità. In sintesi funziona così: a basse velocità, si riduce il raggio di sterzata e dunque è come se il passo (distanza tra ruote anteriori e posteriori) si riducesse. Viceversa, ad alte velocità si ha un effetto di allungamento del passo.