Home » Toyota Prius: le novità della nuova generazione

Toyota Prius: le novità della nuova generazione

La quinta generazione della storica ibrida Toyota presenta diverse novità, dai nuovi esterni e interni passando per la meccanica. In Europa arriverà solo in variante plug-in.

Categorie Automotive · Autoveicoli

Toyota ha presentato la nuova Prius 2023, modello di fondamentale importanza per la casa giapponese. Si tratta di un modello storico, la cui prima generazione risale addirittura al 1997, e con circa 5,05 milioni di unità è il più venduto al mondo. La 2023 è la quinta generazione della Toyota Prius, ed introduce il sistema ibrido plug-in di ultima generazione, caratterizzato da maggiore potenza grazie ad una nuova batteria ad alta capacità. La motorizzazione ibrida plug-in sarà tra l’altro l’unica che sarà proposta in Europa.

Nuova Toyota Prius 2023: il design

La nuova Toyota Prius 2023 mantiene la sua inconfondibile linea a cuneo, che la caratterizza fin dalla seconda generazione (la prima era una classica berlina tre volumi). Abbiamo quindi un anteriore con un andamento fortemente discendente e una coda alta. Le somiglianze con la vecchia generazione finiscono qui. Il frontale cambia totalmente, ed è chiaramente ispirato a quello della suv elettrica b4ZX, con una mascherina molto rastremata e nella quale sono integrati i proiettori a led.

Nuova Toyota Prius 2023
Credits: Toyota

Rispetto alle Prius precedenti il design è più pulito, basti vedere ad esempio la diminuzione di nervature sulle fiancate o l’integrazione delle maniglie posteriori nel montante. La nuova Toyota Prius 2023 acquista una maggiore dinamicità, anche grazie ad un passo che è stato allungato a dispetto di una lunghezza diminuita. Inoltre è diminuita anche l’altezza e il suo apice spostato all’indietro, mentre è aumentata la larghezza, il che dà l’impressione di essere di fronte a una vettura con una maggiore impronta a terra. Di seguito ecco le dimensioni della nuova Prius 2023:

  • lunghezza: 4,53 m (-4,6 cm)
  • larghezza: 1,78 m (+2,2 cm)
  • altezza: 1,42 m (-5 cm)
  • passo: 2,75 m (+5 cm)

Dalla vista posteriore si può apprezzare la coda alta, ottima per l’aerodinamica, meno per la visibilità (ma vengono in aiuto i sensori di parcheggio e la telecamera posteriore). Di certo non si può dire che manchi originalità, con un fascione nero a tutta larghezza che integra i sottili fanali. Sotto di esso si trova la scritta Prius in posizione centrale.

Come cambiano gli interni

Gli interni a tema black sono divisi in tre zone secondo la nuova “Island Architecture”: “surroundings”, “driver module” e “floating instrument panel”. Il “driver module” si basa sullo schermo LCD TFT da sette pollici che si trova direttamente nel campo visivo del guidatore, migliorando la sicurezza in quanto il conducente può mantenere gli occhi sulla strada. Anche in questo caso si tratta di una soluzione ripresa dalla suv elettrica bZ4X, e rappresenta un punto di rottura con le precedenti Prius, dove il quadro strumenti era sempre stato collocato al centro della plancia. Non solo, anche la posizione di guida è ora più bassa rispetto alle vecchie Prius.

Il cruscotto di nuova concezione privilegia il comfort nell’abitacolo, caratterizzato da un layout pulito con un’intrusione minima nel campo visivo del guidatore, privilegiando usabilità e impatto visivo. Combina uno schermo centrale discreto e più basso e una plancetta dedicata per i comandi del climatizzatore, mentre l’illuminazione del cruscotto è collegata alle notifiche del Toyota Safety Sense, che manda avvisi attraverso cambiamenti di colore. 

Nuova Toyota Prius 2023, interni
Credits: Toyota

Sistemi di sicurezza

La nuova Toyota Prius 2023 è dotata di Advanced Park. Questo sistema permette un facile parcheggio automatico e l’uscita dai parcheggi. Funziona anche tramite un’app per smartphone dedicata, la quale permette di far entrare e uscire dai parcheggi la macchina senza essere a bordo.

La nuova Prius è dotata di una telecamera monoculare Toyota Safety Sense nella parte anteriore, una telecamera posteriore per lo specchietto interno digitale e un registratore di guida all’interno del veicolo. Questa configurazione ha un aspetto pulito senza la sensazione che le telecamere e i cavi vengano adattati. I dati vengono memorizzati sull’ECU per evitare il danneggiamento dei dati e altri problemi associati alle schede SD e gestire correttamente i dati importanti della fotocamera.

Nuova piattaforma e nuove motorizzazioni per la Toyota Prius 2023

La Toyota Prius 2023 è stata concepita partendo dalla piattaforma GA-C di seconda generazione della Toyota New Global Architecture (TNGA), caratterizzata da un peso ridotto e rigidità aumentata. grazie all’utilizzo di questa piattaforma i progettisti sono riusciti a dare un diverso posizionamento al serbatoio del carburante e alle batterie, ottenendo un baricentro più basso e permettendo di utilizzare dei cerchi in lega da ben 19 pollici. Lo schema sospensivo prevede McPherson all’avantreno e doppi bracci oscillanti al retrotreno.

Prius ibrida plug-in

La nuova Toyota Prius 2023 sarà disponibile in Europa, come detto, in versione ibrida plug-in, che costituisce un netto miglioramento rispetto al passato. Il nuovo motore 2.0 quattro cilindri a benzina TNGA in grado di erogare 148 CV è abbinato a un motore elettrico, anch’esso totalmente nuovo, da 160 CV. La potenza combinata risulta essere di 223 CV, circa 100 in più rispetto ai 122 CV della attuale Prius plug-in. Il tutto va a vantaggio chiaramente delle prestazioni. Lo scatto 0-100 km/h è coperto in soli 6,7 secondi, mentre la velocità massima non è stata dichiarata.

Credits: Toyota

Un altro aspetto da migliorare era l’autonomia in modalità elettrica, che grazie a una nuova batteria agli ioni di litio da 13,6 kWh è aumentata del 50%. Il pacco batteria nonostante la capienza è abbastanza compatto da poter trovar posto sotto i sedili posteriori, a vantaggio dello spazio nel bagagliaio e del baricentro. Ciò è stato reso possibile dalle celle ad alta densità di energia. In opzione si può avere anche il tetto coi pannelli solari integrati, che possono fornire ulteriore energia elettrica da stoccare nella batteria e quindi più chilometri di autonomia, quantificati da Toyota in massimo 1250 km per anno. È presente anche una modalità denominata “My Room” che consente agli utenti di godersi l’aria condizionata e i sistemi audio dalla fonte di alimentazione esterna accendendo l’interruttore di alimentazione durante la ricarica, rendendo lo spazio interno ancora più confortevole.

Credits: Toyota

Prius ibrida tradizionale con sistema E-Four

Questa versione prevede sempre il motore 2.0 litri della plug-in e uno schema in parallelo. La potenza massima combinata di questa variante ammonta a 193 CV, che è 1,6 volte superiore rispetto al modello precedente. Questa versione porta una novità in casa Prius, ovvero la trazione integrale E-Four. I vantaggi di questo sistema sono riassumibili in una migliore tenuta di strada su superfici stradali a basso attrito, come strade innevate, e una maggiore stabilità in curva.

Credits: Toyota

Quando arriverà la nuova Toyota Prius 2023

Presentata in Giappone, la nuova Toyota Prius 2023 è già in vendita. Nel resto del mondo, Europa compresa, arriverà nel corso del prossimo anno. Le colorazioni disponibili saranno in totale otto, di cui due totalmente inedite. Queste ultime sono la Ash e la Mustard, utilizzate non a caso negli esemplari scelti per le foto.

FONTI VERIFICATE

  • Press Toyota

Lascia un commento