Home » Porsche: online il brevetto del roll-bar integrato nel tetto per le auto da corsa

Porsche: online il brevetto del roll-bar integrato nel tetto per le auto da corsa

Il nuovo roll-bar pensato da Porsche è spiegato nei nuovi brevetti disponibili online

Categorie Automotive
Vuoi leggere tutti gli articoli del network (oltre 10.000) senza pubblicità?
ABBONATI A 0,96€/SETTIMANA

Porsche ha escogitato un modo per integrare un roll-bar con la struttura del tetto di un’auto da corsa in modo tale da ridurre al minimo l’intrusione nello spazio dell’abitacolo senza compromettere la protezione del pilota. Questa soluzione potrebbe comportare presto la fine dei roll-bar in stile impalcatura che conosciamo ormai da anni. Si tratta di una soluzione molto simile a quella adottata da Ford con la supercar GT, dotata di un roll-bar approvato dalla FIA integrato nel suo telaio.

Secondo un brevetto scoperto presso l’Ufficio tedesco dei brevetti e dei marchi (DPMA), il nuovo roll-bar integrato è progettato per aumentare lo spazio a disposizione per la testa dei piloti che indossano il casco. Ci sono altri vantaggi rispetto al tradizionale design del tubo saldato, anche in termini di prestazioni.

Come funzionerebbe il nuovo roll-bar brevettato da Porsche

Mentre la struttura a vista del roll-bar nella metà posteriore dell’abitacolo di una Porsche 911 GT3 RS è impressionante da vedere, ma priva l’auto della praticità degli interni. I roll bar aggiungono anche peso extra, il che è assolutamente non voluto su un’auto da corsa. Tuttavia, fino ad ora, è stato un compromesso accettabile per la maggiore rigidità del telaio e una maggiore sicurezza degli occupanti.

Roll-bar tradizionali
Roll-bar tradizionali

La soluzione di Porsche è un’ingegnosa combinazione del pensiero alla base di un roll-bar tradizionale e di una struttura integrata nel telaio. A tal fine, i tubi che compongono un roll-bar convenzionale sono sostituiti da canali in metallo stampato ad alta resistenza collegati a nodi intersecanti per creare un endoscheletro con pannelli esterni non sollecitati.

Questi canali sono progettati per correre longitudinalmente lungo il tetto, unire i pilastri del tetto rinforzati e collegare tali pilastri, trasversalmente o diagonalmente, in una struttura scheletrica rigida e resistente alla deformazione. I canali possono essere saldati insieme tradizionalmente o possono essere incollati con adesivi ad alta tecnologia. Se vengono utilizzati adesivi, gli elementi in fibra di carbonio possono sostituire alcune o tutte le sezioni del canale per una rigidità ancora maggiore e un’ulteriore riduzione del peso. Questo porta alla realizzazione di un telaio del tetto che combina la forza di un roll-bar con l’efficienza dello spazio e il risparmio di peso di una struttura convenzionale.

Roll-bar tradizionali
Roll-bar tradizionali

I vantaggi di questa soluzione

Questo metodo costruttivo trasforma anche il pannello del tetto in una semplice copertura. Poiché non deve svolgere alcuna funzione di carico, il pannello di copertura del tetto può essere realizzato con compositi leggeri o metallo molto sottile, rendendo più facile sedersi a filo con la struttura scheletrica sottostante, riducendo così la resistenza aerodinamica. Infine, questa soluzione consente un tetto più piatto o meno profondo per un’ulteriore riduzione della resistenza aerodinamica.

Più spazio in abitacolo, migliore visibilità verso l’esterno, accesso più facile, peso ridotto e minore resistenza aerodinamica miglioreranno le prestazioni di un’auto da corsa e del suo pilota. Dato l’impegno di lunga data di Porsche per l’eccellenza nel motorsport, questo potrebbe dare loro un nuovo vantaggio rispetto ai loro concorrenti. E renderà le auto della serie 911 GT da strada molto più facili da vivere nel quotidiano, anche se forse meno spettacolari da guardare.

Ci sono anche altri aspetti negativi dei roll bar tradizionali. Di solito limitano le dimensioni dell’apertura di ingresso a causa a causa dei tubi a vista, rendendo difficile l’ingresso e l’uscita. Spesso limitano la visibilità verso l’esterno del pilota perché c’è sempre un tubo vicino al montante anteriore. La vicinanza dei rinforzi al casco del pilota comporta l’aggiunta di imbottiture alla gabbia.

Dopo molti decenni di successo nel motorsport, non c’è dubbio che gli ingegneri perfezionisti di Porsche hanno cercato a lungo modi per risolvere questi problemi. Risparmiare un po’ di peso sarebbe una motivazione sufficiente, ma rendere l’esperienza di guida più confortevole per i conducenti di auto da corsa deve averli motivati: un guidatore a suo agio può concentrarsi meglio sulla guida e avere più probabilità di vincere.

Lascia un commento