Porsche Taycan: preordini superiori ai 20 mila

La Porsche Taycan raggiunge i 20 mila esemplari preordinati e aumenta la produzione in vista del 2019.

Porsche Taycan: i preordini sono 20 mila
Porsche Taycan: i preordini sono 20 mila

Sembra che sul mercato a breve possa arrivare una vera auto elettrica anti-Tesla, si chiama Porsche Taycan e dal comunicato rilasciato dalla società la sportiva a zero emissioni ha già raggiunto un numero di preordini pari a 20 mila in un solo anno.

I clienti, in base a questi dati, sembrano molto interessati al punto che i 20 mila preordini sono stati raggiunti nonostante l’auto non sia ancora stata presentata ufficialmente (sarà mostrata al pubblico a settembre). Gli appassionati, hanno, però, avuto la possibilità di avere un assaggio della tecnologia utilizzata proprio grazie al concept Mission-E. Sarà stata proprio quest’ultima a conquistare i 20 mila acquirenti.

La Porsche Taycan sarà messa in vendita entro la fine di quest’anno e per iscriversi alla lista degli acquirenti bisogna versare un anticipo di 2500 euro. La prenotazione, per chi cambiasse idea, può essere annullata anche all’ultimo, ma comunque i dati mostrano un potenziale interesse, indipendentemente dal fatto se l’acquisto va a buon fine o meno. Proprio per le cifre raggiunge nel preordine, la Porsche ha deciso di aumentare la produzione.

L’enorme interesse per il Taycan ci mostra che i nostri clienti e appassionati sono entusiasti del nostro primo atleta elettrico Porsche, e abbiamo quindi aumentato le nostre capacità produttive“, spiega Detlev von Platen, comitato esecutivo Sales e Marketing.

Scheda tecnica Porsche Taycan

L’auto sarà spinta da due motori elettrici sincroni, uno all’anteriore e uno al posteriore per una potenza complessiva superiore ai 440 kW (circa 600 cv). L’autonomia dovrebbe aggirarsi sui 500 chilometri, tuttavia non è stato dichiarato se tale dato rispetta gli standard WLTP o NED.

I tempi di ricarica saranno altrettanto interessanti: è possibile usufruire di 400 chilometri di autonomia con una ricarica di 15 minuti. Per avere però questa velocità di ricarica, bisogna utilizzare le colonnine con carica ultrarapida, ancora molto rare da trovare. L’accelerazione è il punto forte di ogni auto elettrica: lo scatto 0-100 km/h viene coperto in 3.5 secondi, mentre quello fino ai 200 km/h in meno di 12 secondi.