Home » La convergenza delle ruote

La convergenza delle ruote

Molto spesso si confonde la convergenza con il bilanciamento delle ruote, anche se le operazioni sono completamente diverse. Scopriamo le differenze e l'importanza della convergenza , fondamentale per l'assetto di ogni automobile.

Categorie Autoveicoli · Curiosità e Consigli
Vuoi leggere tutti gli articoli del network (oltre 10.000) senza pubblicità?
ABBONATI A 0,96€/SETTIMANA

È comune confondere la convergenza con il bilanciamento delle ruote, anche se le operazioni sono completamente diverse. La convergenza dell’auto è uno degli angoli stabiliti durante la fase di progettazione per le impostazioni della geometria dell’auto, nonché gli angoli di campanatura e di incidenza. Questa è l’inclinazione impartita alle ruote dello stesso asse rispetto all’asse longitudinale del veicolo. In pratica le ruote non sono perfettamente parallele, anche se questa è la più piccola inclinazione che non può essere rilevata ad occhio nudo. La convergenza è un’operazione che fa fatta sia per le gomme nuove che per le gomme usate di alta qualità.

Il perché dell’inclinazione delle ruote

La convergenza nelle auto viene utilizzata per compensare deformazioni temporanee nella geometria delle sospensioni, dovute alle sollecitazioni sulle ruote e all’attrito degli pneumatici sulla superficie stradale, in particolare durante la frenata, l’accelerazione e le curve. Questo è più comune sulle normali auto di produzione, poiché la sospensione è montata su blocchi in gomma con una certa elasticità per motivi di comfort.

Le ruote tendono ad aprirsi in frenata e le ruote motrici tendono a chiudersi in accelerazione, soprattutto con la trazione anteriore. Per ragioni pratiche, l’angolo di convergenza viene misurato in millimetri (raramente in gradi) sul bordo del diametro orizzontale del cerchio misurando la differenza tra la distanza tra l’estremità posteriore e quella anteriore di una ruota sullo stesso asse.

  • La convergenza della vettura è positiva quando la parte anteriore della ruota è inclinata verso l’interno rispetto alla vettura (convergenza);
  • Quando le ruote sono inclinate verso l’esterno, l’auto converge in negativo, noto anche come divergenza;
Smontaggio pneumatico, credits: sicurauto.it

Quando si viene a perdere la convergenza

I motivi principali che possono modificare l’angolo di convergenza includono le buche stradali più critiche ad alta velocità, marciapiedi o cordoli dove le ruote possono urtare, soprattutto durante il parcheggio. Anche le riparazioni della carrozzeria che coinvolgono la parte anteriore o posteriore possono modificare la convergenza o altri valori di assetto.

I sintomi più comuni che indicano una errata convergenza sono facili da identificare e possono essere così riassunti:

  • Il volante non è allineato su una strada rettilinea (leggermente inclinato a destra o a sinistra);
    Autoallineamento del volante insufficiente dopo la svolta;
  • Forza diversa sul volante quando si gira a destra;
  • I veicoli tendono a “tirare” di lato su strade dritte.

È necessario ripristinare il corretto valore di convergenza per evitare l’irregolare usura del pneumatico.

  • Un angolo di convergenza eccessivo causerà sottosterzo in curva e il battistrada si consumerà dall’esterno.
  • D’altra parte, la divergenza può portare a sovrasterzo e maggiore usura all’interno dei pneumatici.

Questi tipi di usura irregolare, la presenza di creste sui bordi longitudinali dei tasselli, sono individuabili appoggiando la mano sul battistrada del pneumatico.

cerchio e pneumatico, credits : sicurauto.it

Regolare la convergenza

In generale, la punta frontale aiuta a mantenere il veicolo in linea retta e lo rende con sottosterzo in curva. Al contrario, una ruota anteriore aperta (divergenza) produce sovrasterzo e direzionalità ridotta sui rettilinei. Sui veicoli a trazione anteriore, la convergenza statica su 0 o leggermente aperta viene utilizzata per contrastare la tendenza a chiudere alle alte velocità. Vale la pena sottolineare l’importanza della simmetria dei singoli valori di convergenza delle ruote.

Il posizionamento dell’auto sul pianale del telaio consente un rapido controllo dei valori iniziali e regolati. L’intera operazione dura circa 30 minuti. Sulla maggior parte delle auto moderne con sospensioni posteriori multi-link indipendenti o simili, la convergenza può essere regolata anche sull’asse posteriore in caso di configurazione anomala o usura irregolare delle gomme posteriori.

Lascia un commento