Home » Non può entrare nella sua Tesla a causa della batteria allagata: la sostituzione costerebbe 20 mila dollari

Non può entrare nella sua Tesla a causa della batteria allagata: la sostituzione costerebbe 20 mila dollari

Questo proprietario della Tesla Model S ha accusato vari problemi legati all'ingresso di acqua nel pacco batterie. Ecco la sua storia piuttosto singolare

Categorie Automotive

Mario Zelaya, il proprietario di una Tesla Model S Performance del 2013, afferma di non poter più guidare la sua auto dopo che il pacco batterie è “morto” a causa di un presunto difetto di progettazione. Ha spiegato di non poter nemmeno entrare nell’auto per accedere ai documenti di proprietà per vendere il veicolo che ha deciso di non riparare.

La notizia giunge attraverso un video pubblicato su TikTok proprio da parte del proprietario della Tesla Model S. Spiega di aver pagato circa 105 mila dollari per avere l’auto nuova e da allora l’ha fatta revisionare regolarmente. In questi anni ha percorso circa 120 mila chilometri fino a quando non ha iniziato a presentare dei problemi a partire dall’8 marzo 2022. Ora, tuttavia, afferma che un difetto di progettazione nelle Model S costruite nel 2013 e nel 2014 porta il condizionatore HVAC a gocciolare sul pacco batteria, causando ruggine e, infine, danneggiando le batterie. Un problema simile era stato riscontrato nel mese di dicembre 2021 su un altro modello identico dopo appena 1500 chilometri percorsi. Essendo passati pochi mesi dal periodo di garanzia una sostituzione delle batterie per un problema simile costerebbe intorno ai 20 mila dollari.

Tesla model S
Tesla Model S

Tesla Model S: le origini del problema con la batteria bagnata

Secondo il cliente Tesla, il tutto è iniziato quando ha ricevuto un avviso relativo ad un problema di alta tensione mentre guidava la sua berlina elettrica per andare al lavoro a Burlington, in Canada. Dopo aver ricevuto l’avviso, Zelaya è andato al centro di assistenza Tesla più vicino e ha lasciato lì la sua Model S. Era rimasto sorpreso dalla prima diagnosi ricevuta. “Inizialmente mi dicevano che avrebbero dovuto sostituire l’unità AC e possibilmente l’unità di azionamento, ma ciò non garantiva che avrebbe sistemato le cose. In pratica volevano che spendessi 7500 dollari per sperare di risolvere il problema“. Zelaya ha detto di aver speso 15 mila dollari per riparare il suo veicolo da quando lo ha acquistato il 19 giugno 2012.

Il proprietario della Model S dubitava della spiegazione di Tesla. “Ho detto loro che hanno sostituito la mia unità di trasmissione 3 o 4 anni da quando ho acquistato l’auto per la prima volta. Non potrebbe essere quello il problema. Doveva essere qualcos’altro”. I problemi con l’unità motrice della berlina elettrica sono famosi. Nonostante ciò, il centro di assistenza Tesla deve aver concordato che avrebbe dovuto scavare più a fondo in quello che era successo all’auto di Zelaya dopo aver insistito su quanto accaduto ribadendogli di quanto fosse ridicolo addebitargli così tanti soldi per sostituire cose che dovrebbero essere coperte dalla garanzia.

Il 14 marzo ha ricevuto la fattura di per un pacco batteria da 90 kWh. Il costo è stato pari a 21.500 dollari. Solo per farci un’idea di quanto vale un’auto del genere, KBB afferma che una Model S Performance del 2013 vale intorno ai 37 mila dollari a Detroit. Se un qualsiasi proprietario di quest’auto dovesse pagare 20 mila dollari per un nuovo pacco batteria, il componente rappresenterebbe il 58,4% del valore dell’auto. Ciò significherebbe una perdita importante in caso di guasto del pacco batteria per qualcosa che una polizza assicurativa dovrebbe coprire.

Con il preventivo, Zelaya ha anche ricevuto una spiegazione per aver dovuto sostituire il pacco batteria della sua auto. Sebbene la garanzia sia terminata nel 2021, otto anni dopo l’acquisto, il veicolo era ancora lontano dai 240 mila chilometri coperti dalla garanzia di Tesla per le Model S più recenti. Non era una questione di danni esterni o usura: il pacco batteria era pieno d’acqua.

Da questa foto si possono notare i segni di corrosione dovuti all'acqua di condensazione
Da questa foto si possono notare i segni di corrosione dovuti all’acqua di condensazione

Hanno detto che questo pezzo che protegge il pacco batteria si è arrugginito ed è così che l’acqua è entrata all’interno. Il tecnico che lo ha confermato a Tesla ha detto: C’è l’odore di un lago lì dentro”, ha spiegato Zelaya ad AutoEvolution (il sito ha contattato il proprietario dopo aver visto il video pubblicato online). Ciò ha portato il Tesla Service Center di Oakville a cercare di convincere il loro “direttore della sede centrale” ad approvare Zelaya per una sostituzione gratuita della batteria, principalmente perché il problema dell’acqua era dovuto al fatto che qualcosa si era corroso sopra il pacco batteria. “Il problema sarebbe iniziato quando la batteria era in garanzia, ma Tesla non controlla mai le batterie di solito”, ha spiegato il proprietario dell’auto. “Mi hanno detto che non possono rilevare quando l’acqua è nel pacco batteria. Quindi il tutto potrebbe essere iniziato due anni fa, quando l’auto era ancora in garanzia”.

Con la diagnostica della corrosione, il danno al pacco batteria ha richiesto un po’ di tempo per essere analizzato. Ecco perché il Centro assistenza Tesla ha provato a sostituire il pacco batteria in garanzia. Il problema è che la richiesta è stata respinta. Il 28 marzo, Tesla ha inviato a Zelaya un’e-mail dicendo che avrebbe potuto riprendersi la sua auto se avesse firmato un documento in cui affermava che non voleva sostituire il pacco batteria. Il proprietario della Model S ha rifiutato di firmare qualsiasi cosa: temeva che avrebbe esonerato il costruttore dalla responsabilità per qualcosa che sapevano essere un problema, ma che non volevano risolvere.

Il coperchio sostituito da Tesla senza avvisare il proprietario
Il coperchio sostituito da Tesla

“Dato che era al di fuori del periodo di garanzia, si sono rifiutati di coprire il pacco batteria, il che è ridicolo. Sanno di avere problemi con le loro auto, con le loro batterie, ma non le controllano mai durante la manutenzione: avrebbero potuto identificare il problema in anticipo”. Per Zelaya non è stato un problema di incompetenza o negligenza: pensa che sia stato fatto apposta. Il proprietario della Model S ritiene che Tesla “abbia progettato i pacchi batteria in modo che non debbano conoscere i problemi per evitare di sostituire la parte più costosa dell’auto, anche se c’è un problema con essa. Hanno detto di aver ricevuto un avviso iniziale relativo ad un problema all’alta tensione inviato al quartier generale di Tesla, ma non all’utente finale (a me). Quindi avvisano del problema l’azienda, ma mai il proprietario”, spiega. A quel punto Zelaya decide di contattare Transport Canada.

Il dipartimento dei trasporti canadese si è recato al Tesla Service Center per controllare il veicolo e la batteria. Zelaya ha presentato ad AutoEvolution il report realizzato da Transport Canada. Mostra che il tubo di scarico della condensa del condizionatore si trova proprio sopra il pacco batteria. Secondo il documento, “in questa disposizione, il suo contenuto si scaricherà sulla parte superiore della custodia della batteria dietro l’area senza nessuna macchia sotto“. Sembra che questo sia esattamente quello che è successo con l’auto elettrica di Zelaya.

Il problema sulla Tesla Model S sembrava risolto, ma…

Nella stessa pagina del report, possiamo vedere la parte del telaio con le macchie e anche una zona con depositi di corrosione. L’acqua che fuoriesce dal tubo di scarico della condensa sopra il pacco batteria ha fatto arrugginire il coperchio del fusibile principale del pacco batteria ad alta tensione. Questo è il “pezzo che protegge il pacco batteria” di cui parlava Zelaya. Quando il coperchio in acciaio della scatola dei fusibili si è arrugginito, l’acqua è entrata nel vano e ha invaso il pacco batteria. Non è chiaro se quell’acqua abbia danneggiato le celle, ma deve aver causato un problema per attivare l’avviso di alta tensione ricevuto da Zelaya.

Quando Transport Canada ha controllato il pacco batteria, ha notato che “l’area del fusibile principale della batteria ad alta tensione mostrava una copertura metallica sostitutiva. Il rivenditore sembra aver sostituito il coperchio originale”. Il Transport Canada ha chiesto a Tesla di lasciare asciugare il pacco batteria. Tesla ha avuto l’auto per circa sei o sette settimane. Dopo aver asciugato il pacco batterie, l’auto ha funzionato di nuovo. Il vero problema è stato che Tesla non ha mostrato il massimo della trasparenza a riguardo e ha sostituito una parte non concordata con il proprietario.

Il proprietario dell’auto ha continuato a guidare il proprio veicolo come se non fosse successo niente fino a quando non ha registrato il primo video su TikTok il 31 agosto. E’ stato allora che l’auto ha ricominciato a guastarsi. La sua auto questa volta ha iniziato a ricevere avvisi relativi alla bassa tensione. Questa è un’indicazione di problemi relativi al 12V. Zelaya pensava che Tesla avesse bloccato il suo veicolo a distanza.

Non sappiamo se il tubo di scarico dell’aria condizionata è ancora nello stesso posto nelle auto più recenti. In tal caso, l’azienda potrebbe aver risolto il problema senza avvisare i propri clienti. In caso contrario, dovrebbe posizionare il tubo di scarico in un’altra posizione. Potrebbe anche aggiungere una sorta di protezione al pacco batteria in quella zona o realizzare un coperchio della scatola dei fusibili con un materiale che non è soggetto alla ruggine.

Anche se la situazione che ha dovuto affrontare potrebbe essere un caso isolato, Zelaya ha affermato di conoscere altri clienti che hanno avuto il suo stesso problema. La storia di Zelaya con Tesla si è conclusa con lui che ha venduto la sua auto a qualcuno che aveva bisogno delle sue parti. A parte il problema della batteria, sembra essere in buone condizioni.

Lascia un commento