Home » Sebastien Loeb e Isabelle Galmiche vincono il Rally di Monte Carlo ed entrano nella storia

Sebastien Loeb e Isabelle Galmiche vincono il Rally di Monte Carlo ed entrano nella storia

L'era delle Rally1 inizia col botto: Loeb firma un nuovo record come il vincitore più anziano di un rally nel WRC

Categorie Motorsport

Quello a cui abbiamo assistito questo weekend è qualcosa che non dimenticheremo tanto facilmente. Potremo anche noi dire: “Io c’ero” e ho visto qualcosa di assolutamente fuori dal normale. Che Sebastien Loeb e Sebastien Ogier fossero degli “extraterrestri” ce ne eravamo resi conto, ma lo spettacolo offerto nel Rally di Monte Carlo, primo appuntamento del WRC 2022 non ha prezzo.

Sebastien Loeb è diventato il vincitore più anziano di un round del mondiale WRC dopo aver ottenuto una straordinaria vittoria al Rally di Monte Carlo sotto il naso dello storico avversario Ogier. Il 47enne francese era dietro Ogier di quasi mezzo minuto prima della penultima prova dell’evento.

Ma con la foratura dell’anteriore sinistra di Ogier che lo ha visto arrivare al traguardo con non poche difficoltà, tutto il vantaggio che aveva è stato azzerato in un solo colpo. Loeb ha recuperato il vantaggio ed è riuscito anche ad accumulare un po’ di secondi prima dell’ultima tappa. È rimasto calmo durante la Power Stage finale, a differenza di Ogier. Quest’ultimo, infatti, a causa di un Jump Start proprio nell’ultima Stage, è stato penalizzato sul tempo finale di 10 secondi. Con il senno di poi, senza quella penalità, i due piloti avrebbero chiuso con un distacco appena di 5 decimi di secondo. Loeb ha quindi conquistato il suo ottavo successo a Monte Carlo su una Ford Puma con un vantaggio di 10.5 secondi eguagliando le 8 vittorie di Ogier.

Sébastien Loeb e Isabelle Galmiche celebrano il podio con tutto il team Ford
Sébastien Loeb e Isabelle Galmiche celebrano il podio con tutto il team Ford

Loeb, che ormai corre da quasi 10 anni come part-time nel WRC, ha gareggiato per la squadra britannica M-Sport Ford. Ford ha sostituito la Fiesta con la nuova Puma. Il WRC, inoltre, è entrato nella nuova era delle Rally1 ibride.

La sua vittoria significa che ha scalato il podio WRC in tre diversi decenni. Isabelle Galmiche, un’insegnante di matematica di 50 anni è stata la co-pilota di Loeb. Galmiche non aveva mai fatto li navigatore in competizioni così importanti. È stata la prima donna vincitrice di un rally del WRC dal 1997.

Sebastien Loeb e Ogier incantano Monte Carlo: come da tradizione arriva il backflip

“Non mi aspettavo tutto ciò quando sono venuto qui”, ha ammesso Loeb. “È stata una bella lotta, Ogier è stato davvero veloce e ho faticato un po’ ieri e anche stamattina“. Il duello tra i piloti di maggior successo nella storia di questo sport si è rivelato un buon inizio per la nuova era a propulsione ibrida.

Ogier inizialmente era in testa dopo la breve serata di apertura di giovedì con la sua Toyota GR Yaris, ma una serie di quattro tempi consecutivi più veloci venerdì ha portato Loeb in vantaggio. Non è riuscito a trovare lo stesso ritmo sabato e Ogier è tornato in testa prima del finale mozzafiato di domenica.

Sébastien Ogier su Toyota
Sébastien Ogier su Toyota

Craig Breen è finito quasi 90 secondi più indietro al terzo posto con un’altra Ford Puma, dando alla squadra britannica M-Sport Ford un vantaggio iniziale nel campionato costruttori. Kalle Rovanperä è rimasto fuori dalla top 10 dopo la prima serata, ma dopo che le modifiche all’assetto hanno migliorato l’equilibrio della sua GR Yaris, è salito in classifica per assicurarsi il quarto posto.

Nonostante abbia perso tempo a causa di problemi al motore sabato, Gus Greensmith ha conquistato il quinto posto con la terza Puma dopo aver vinto la sua prima prova speciale. Thierry Neuville è arrivato sesto su una Hyundai i20 N dopo un weekend poco brillante per il produttore coreano. Le altre due vetture coreane erano fuori dalla corsa per la vittoria già nella giornata di sabato. Il belga ha lottato contro vari problemi alla vettura, incluso un ammortizzatore rotto che sabato gli ha perforato il cofano. I compagni di squadra Ott Tänak e Oliver Solberg si sono entrambi ritirati.

Elfyn Evans, secondo classificato al campionato nel 2021, era prossimo a lottare per la vittoria fino a quando non ha arenato la sua GR Yaris su una sponda ed è rimasto bloccato lì per 20 minuti. Il gallese è arrivato 21esimo. Il campionato passa in Scandinavia il mese prossimo per l’unico round invernale puro della stagione. Il Rally di Svezia si svolgerà a Umeå dal 24 al 27 febbraio. Intanto, come da tradizione, alla veneranda età di quasi 48 anni, Loeb ci ha deliziato con il suo solito backflip, come mostrato nel video qui sotto.

FONTI VERIFICATE

Sito ufficiale WRC

Lascia un commento