Suzuki Jimny: il fuoristrada ultracompatto

Suzuki svela il Jimny, il fuoristrada dalle dimensioni notevolmente compatte e dallo stile old school.

Suzuki Jimny, il nuovo fuoristrada giapponese
PH: netcarshow.com

Sin dal primo debutto della Suzuki Jimny nell’aprile 1970, il fuoristrada è stato un capolavoro della tecnologia 4WD made in japan. È l’unico vero fuoristrada che è piccolo e leggero, ma conserva le prestazioni da fuoristrada desiderate dai professionisti. Sono passati due decenni da quando il modello di terza generazione ha fatto il suo debutto nel 1998, il Jimny è ora arrivato alla sua quarta generazione nei suoi quasi 50 anni di storia.

La nuovissima Suzuki Jimny ora ha ancora più funzionalità e praticità sia per il suo aspetto che per le sue prestazioni, pur continuando a incarnare lo spirito dei suoi prediletti predecessori. Il fuoristrada crea insieme semplicità, bellezza funzionale e tecnologia 4WD che consente sia ai professionisti dell’offroad, sia a chi gira in città di poter chiedere di più dal proprio veicolo.

Suzuki Jimny: stile classico su un fuoristrada moderno

La bellezza della semplicità e la funzionalità da offroad sono entrambe realizzate con il suo esterno robusto. Il suo corpo quadrato esprime le doti montanare e la sua robustezza. I montanti anteriori più verticali e il cofano motore a conchiglia piatto migliorano la visibilità dal parabrezza, mentre le linee dei finestrini del conducente e del passeggero aumentano la quella dei finestrini laterali. La griglia anteriore è semplice e di colore nero, evidenziando i fari rotondi, con cerchi in lega da 15 pollici che accentuano ancora di più il fattore estetico.

Interni Suzuki Jimny
PH: netcarshow.com

Altre caratteristiche superficiali includono le guide di gocciolamento sui bordi del tetto, che impediscono l’ingresso dell’acqua nell’abitacolo quando si apre o si chiude una porta. Inoltre le estensioni dei passaruota e le coperture sottoporta proteggono la carrozzeria dalle schegge di pietra. 

Tutto ciò che circonda il guidatore e il passeggero anteriore è costruito per un uso professionale. Realizzati per un’affidabilità spensierata, il cruscotto e le parti circostanti del Suzuki Jimny presentano una finitura antigraffio e antimacchia e l’impugnatura e gli interruttori sono facili da utilizzare in modo da poter essere premuti quando si fa fuoristrada e indossando i guanti. I contatori disposti in alloggiamenti cubici sono sempre illuminati per una visione chiara su strada e fuoristrada, quando il veicolo passa spesso tra zone illuminate dal sole e ombreggiate. Per un funzionamento intuitivo del sistema audio, troviamo un display Smartphone Linkage compatibile con Bluetooth con touchscreen a infrarossi da 7 pollici.

Suzuki Jimny incorpora i quattro elementi essenziali per il fuoristrada di un certo livello: una struttura a scaletta, i tre angoli, sospensioni a 3 assi con sospensioni rigide con molla elicoidale e 4WD part-time con ingranaggi di trasferimento a bassa portata.

Scheda tecnica

La struttura del telaio della Suzuki Jimny fornisce una solida base per i componenti delle sospensioni durante la guida fuoristrada e aiuta anche a proteggere la carrozzeria del veicolo anche su superfici sconnesse. L’ampio angolo di approccio di 37 gradi, l’angolo di rottura della rampa di 28 gradi e l’angolo di partenza di 49 gradi consentono a Jimny di superare ostacoli e colline ripide senza graffiare i paraurti o il sottoscocca.

Le sospensioni assiali rigide prosperano nella guida fuoristrada accidentata. Quando uno pneumatico viene spinto verso l’alto da un ostacolo, lo pneumatico collegato sull’altro lato viene premuto verso il basso, offrendo una presa superiore su terreni sconnessi. Il Jimny è equipaggiato con sospensioni degli assali rigidi sia sul lato anteriore che posteriore, permettendogli di viaggiare anche su strade accidentate.

Suzuki Jimny Chassis
PH: netcarshow.com

Suzuki Jimny è dotata di un sistema part-time 4WD con cambio di gamma ridotto, che può essere facilmente commutato dalle modalità 2H (2WD-high gear), 4H (4WD-high gear) e 4L (4WD-low gear) mediante una leva del cambio direttamente collegata all’ingranaggio di trasferimento. Rispetto alla modalità 4H, la modalità 4L può trasferire più coppia agli pneumatici nelle marce inferiori, per una migliore trazione su pendii ripidi e terreni accidentati. Il cambio può essere scelto tra manuale a 5 rapporti o automatico con 4. Il motore è un benzina aspirato con una cilindrata prossima ai 1500 centimetri cubi, con una potenza massima di 102 cv per un peso totale di appena 1100 kg.

Quando le due ruote in diagonale perdono trazione, il controllo di trazione LSD frena automaticamente le ruote slittanti per ridistribuire la coppia sul lato opposto e consentire al veicolo di guadagnare trazione. Questo sistema consente di partire anche su superfici scivolose e strade sconnesse. Di seguito trovate un video che mostra il nuovo fuoristrada Suzuki in azione!