Home » Suzuki Katana MY2022: all’EICMA 2021 si mostra in tutto il suo splendore

Suzuki Katana MY2022: all’EICMA 2021 si mostra in tutto il suo splendore

Suzuki presenta la Katana MY2022

Categorie Automotive · Motocicli e Ciclomotori

Il debutto ufficiale in anteprima mondiale della Suzuki Katana MY2022 è avvenuto all’EICMA, il salone internazionale delle due ruote. La presentazione è avvenuta nel corso della conferenza stampa tenuta dal Direttore Commerciale di Suzuki Italia, Enrico Bessolo, affiancato sul palco da tre ospiti d’eccezione, i piloti Joan Mir, Alex Rins e Sylvain Guintoli. Con questo nuovo modello si aggiorna la dotazione di colorazioni, optional e si rinnova anche la meccanica. Il motore, omologato Euro 5, eroga 152 cv e può vantare un’erogazione più corposa e regolare.

L’adozione di un comando elettronico dell’acceleratore ride-by-wire assicura una grande sensibilità al pilota e la possibilità di gestire in modo integrato nuovi dispositivi, quali il selettore delle tre modalità di guida SDMS e il sistema “Aprisereno” – traction control STCS a cinque livelli e disattivabile. Nel reparto trasmissione spiccano invece il sistema “Cambiarapido” – Bi-directional Quick Shift System e la frizione antisaltellamento assistita SCAS.

Oltre alla versione di produzione, Suzuki ha mostrato anche le edizioni speciali GP Edition, SERT Edition, GSX-S950, GSX-S1000 che presentano gli stessi colori delle Suzuki ufficiali che corrono in MotoGP ed Endurance. Fino a domenica 28 novembre, il pubblico potrà vedere questi modelli di persona all’interno del padiglione 22 del polo di Rho-Fiera.

Suzuki Katana MY2022: l’evoluzione della moto da strada

La prima Katana del 1981 ha segnato una svolta epocale per il design motociclistico. Ancora oggi, nel 2021, la versione mostrata in questi giorni all’EICMA richiama un po’ quelle forme audaci e inconfondibili in nuove e ricercate vesti cromatiche. Troviamo, però, dei colori inediti per le sovrastrutture, cerchi in contrasto e foderi della forcella dorati. Queste scelte valorizzano una linea innovativa e allo stesso tempo ricercata, in cui stilemi dal sapore rétro si abbinano a soluzioni moderne e a una straordinaria cura per i dettagli, la stessa messa dagli artigiani giapponesi nel confezionare le tradizionali spade da cui la moto prende il nome.

Gli ingegneri di Hamamatsu hanno scelto di non stravolgere una ciclistica già depositaria di un perfetto bilanciamento e di concentrare la loro attenzione sul motore e sulla dotazione tecnologica. Il propulsore a quattro cilindri, ereditato insieme al telaio dalla leggendaria stirpe vincente delle GSX-R, gode di innumerevoli migliorie. Gli aggiornamenti irrobustiscono la curva di erogazione, aumentano la già straordinaria longevità e permettono di abbattere le emissioni CO2, fino a farle rientrare nei limiti Euro 5.

Le ultime novità tecniche

Le modifiche apportate alla scatola del filtro dell’aria e allo scarico, insieme all’adozione di alberi a camme con profilo rivisto consentono di toccare una potenza massima di 152 cv, un incremento di 2 cv rispetto al modello precedente. Allo stesso tempo, la curva di coppia è più regolare. Un nuovo comando elettronico dell’acceleratore ride-by-wire assicura una straordinaria sensibilità al pilota e s’interfaccia con il nuovo sistema “Scegliiltiro” – Suzuki Drive Mode Selector. Agendo su di esso, il pilota può scegliere in ogni momento tra tre diverse modalità di guida, ciascuna associata a una differente risposta del motore alle rotazioni dell’acceleratore.

Cinque sono invece ora i livelli d’intervento selezionabili per il sistema “Aprisereno” – controllo elettronico della trazione STCS, che può essere eventualmente anche disattivato. Troviamo, inoltre due importanti novità nel reparto trasmissione. La prima è il sistema “Cambiarapido” – Bi-directional Quick Shift System, che permette di passare alla marcia superiore o a quella inferiore senza usare la frizione. La seconda riguarda quest’ultima, che, grazie all’introduzione del Suzuki Clutch Assist System (SCAS), aggiunge alla funzione antisaltellamento quella di assistenza, che riduce lo sforzo necessario per azionare la leva.

Con il sistema Low RPM Assist il pilota è facilitato negli avviamenti e partenze da fermo. Ciò la rende una modo adatta alle condizioni quotidiane con il traffico urbano. La Suzuki KATANA MY2022, a listino già dal 23 Novembre 2021, è venduta al prezzo di Euro 14.190 euro.

FONTI VERIFICATE

Ufficio stampa Suzuki Italia: “Suzuki presenta: la nuova Katana MY2022, le serie speciali GP Edition e SERT Edition”

Lascia un commento