SEGUICI SU:

DELLO STESSO AUTORE

INSTAGRAM

CORRELATI

Trasformare una Mazda MX5 in un’Alfa Romeo 158 con 8300 euro. Ecco il kit Tipo 184

Vuoi avere una replica della Alfa Romeo 158 ma hai una Mazda MX5? Ecco un kit che potrebbe fare al caso tuo: ma è in taratura extra-limitata.

Se da un lato, ci possiamo ritenere fortunati se siamo in possesso di una Mazda MX5 seconda generazione, dall’altro lato, con meno di 10 mila euro possiamo rendere ancora più particolare la nostra auto. Ma il tutto diventa ancora più incredibile se consideriamo la possibilità di trasformare una MX5 in una Alfa Romeo 158, un’auto da competizione che ha debuttato nelle corse automobilistiche nel 1937, ben 83 anni fa.

Ti chiederai come possa essere possibile: giustamente parliamo di due auto completamente differenti che non hanno letteralmente niente in comune. Ebbene, sappi che esiste un kit chiamato Tipo 184 che consente di effettuare la trasformazione e avere una replica, almeno dal punto di vista estetico, della leggendaria vettura della Casa del Biscione. Di fatto, non è la prima volta che la Mazda MX5 viene utilizzata come base per trasformarsi in un’altra auto. In passato, qualcuno ha già trasformato la piccola vettura giapponese in una Morgan e in una Corvette C2.

Mazda MX5
Mazda MX5. Crediti: AutoMoto.it

Trasformare una Mazda MX5 in una Alfa Romeo 158: cosa include il kit?

Il kit del progetto Tipo 184 include nuovi pannelli per la carrozzeria, aggiunte per il telaio e l’intero quadro strumenti. Inoltre, l’impianto di scarico del kit include il montaggio di 8 terminali di scarico, quattro realmente funzionanti e quattro finti.

Cosiccome il nome 158 derivava dal fatto che l’auto realizzata dall’Alfa Romeo aveva un motore 8 cilindri, 1.5 litri. Il nome “Tipo 184”, deriva dal fatto che l’auto di partenza, la Mazda MX5, monta un motore 4 cilindri, 1.8 litri.

Il contenuto del kit Tipo 184
Il contenuto del kit Tipo 184

La nota dolente è che il kit è disponibile in taratura estremamente limitata. Anthony Anstead ne ha realizzati solamente 10, al prezzo di 7500 sterline ciascuno tasse escluse, l’equivalente di 8300 euro. Inoltre, i pochi fortunati che l’acquisteranno potranno assemblare il tutto nella sua officina e la “confezione” include anche i consigli dell’ideatore del kit.

La storia dell’Alfa Romeo 158

La 158 è di fatto una delle auto più longeve nel mondo del motorsport. Ha corso per ben 13 anni, dal 1938 al 1950, praticamente in tutti i circuiti del mondo (dell’epoca). L’auto chiaramente, nel corso degli anni ha subito delle modifiche, ma di base è rimasta molto simile con il passare del tempo. L’Alfa Romeo 158 è l’auto più vincente di sempre. Nasce di fatto nell’officina Ferrari che all’epoca era il reparto sperimentale del Marchio del Biscione.

Alfa Romeo 158
Alfa Romeo 158

Con il suo 8 cilindri da 1.5, la Alfa Romeo 158 poteva vantare inizialmente una potenza massima di 195 cv a 7 mila giri al minuto. Il motore era sovralimentato con un compressore volumetrico Roots monostadio. La potenza nel corso degli anni aumentò sempre più. Nel 1940 a causa della Seconda Guerra Mondiale le gare automobilistiche disputate si ridussero man mano fino al completo stop nel 1941 in Europa, correndo quasi esclusivamente nel Sud America. Nel 1946, quando si tornò a correre a guerra finita, la Alfa Romeo 158 si presentò in pista decisamente più alleggerita e con molta più potenza. Pesava 630 kg e raggiungeva i 254 cv di potenza.

La versione più performante arrivò proprio nel 1950, con l’arrivo del primo campionato del mondo di Formula 1. La potenza salì a 350 cv e i regimi di rotazione passarono ada 7 mila a 8600 giri al minuto. Il peso rimase pressoché invariato, intorno ai 700 kg. Aveva un rapporto peso/potenza di 2 kg/cv, decisamente tra le migliori dell’epoca.

CUE FACT CHECKING

CloseupEngineering.it si impegna contro la divulgazione di fake news, perciò l’attendibilità delle informazioni riportate su vehiclecue.it viene preventivamente verificata tramite ricerca di altre fonti.

Francesco Mennahttps://vehiclecue.it
Mi chiamo Francesco, classe 96. Laureato in Ingegneria Meccanica e studente alla magistrale di Ingegneria Meccanica per l'Energia e l'Ambiente alla Federico II di Napoli. Passione sfrenata per tutto ciò che ha un motore e va veloce. Per info e collaborazioni inviare una mail a framenna96@gmail.com