Home » Volkswagen Multivan: il “pulmino” erede del T1 con motore ibrido plug-in

Volkswagen Multivan: il “pulmino” erede del T1 con motore ibrido plug-in

Volkswagen ha presentato in anteprima mondiale il nuovo Multivan, l'erede che racchiude i tratti distintivi dei leggendari pulmini VW

Categorie Automotive

La Volkswagen ha presentato in anteprima mondiale il Multivan, una versione moderna del leggendario “pulmino” che ha conquistato gli appassionati di viaggi ed avventure. Si presenta al pubblico come un van ideale per i lunghi viaggi. In più, con una capacità di carico che può raggiungere i 4.053 litri consente di affrontare con tranquillità qualunque trasloco e di trasportare qualunque attrezzatura sportiva. Il peso massimo che può trainare è di 2 mila chili.

Essendo un veicolo ibrido plug-in può vantare un sistema di motori elettrici e un turbo benzina che erogano una potenza complessiva di 218 cv, nella sua configurazione più potente. La batteria agli ioni di litio è da 13 kWh. Fino a 130 km/h, il Volkswagen Multivan può essere alimentato solo con i motori elettrici. Al di sopra di tale velocità, entra in azione il motore a combustione. Parallelamente alla propulsione ibrida plug-in, il Multivan a trazione anteriore sarà offerto con due motori turbo benzina a quattro cilindri, che sviluppano 136 e 204 CV. Il prossimo anno, la gamma sarà completata da un quattro cilindri Turbodiesel che avrà una potenza di 150 CV.

Il DSG a 6 rapporti della versione eHybrid è un cambio appositamente sviluppato per la propulsione ibrida plug-in. Per le versioni TSI e il successivo TDI verrà impiegato un cambio DSG a 7 rapporti.

Volkswagen Multivan - Copyright: ufficio stampa Volkswagen Italia
Volkswagen Multivan – Copyright: ufficio stampa Volkswagen Italia

Volkswagen Multivan: guida parzialmente automatizzata

A seconda dell’equipaggiamento, sono disponibili fino a 20 sistemi di assistenza che aiutano il conducente ad evitare incidenti. Sempre a bordo nella dotazione di serie sono inclusi, tra gli altri, Car2X, il sistema di controllo perimetrale Front Assist con funzione di frenata di emergenza, il sistema d’assistenza alle manovre di scarto con nuovo assistente alle svolte, il riconoscimento della segnaletica stradale, l’assistenza per il mantenimento della corsia Lane Assist e il cruise control.

Tra gli innovativi nuovi sistemi figura l’IQ.DRIVE Travel Assist, che consente una guida semiautomatizzata attivabile fino ai 210 km/h. Con l’IQ.DRIVE Travel Assist, la nuova regolazione automatica predittiva della distanza ACC (guida longitudinale) e il Lane Assist (guida trasversale) si fondono fino a formare un nuovo sistema che perfeziona notevolmente il comfort e la sicurezza sulle medie e lunghe percorrenze.

L’estetica

Sin da subito si può apprezzare un design che richiama il DNA dei suoi predecessori. Ad esempio, è possibile scorgere la linea caratteristica orizzontale del T3 che abbraccia l’intera carrozzeria. Sul nuovo Multivan, questa linea caratteristica è arricchita da un inserto cromato. Se il nuovo Multivan viene ordinato in una verniciatura bicolore, la linea caratteristica separa anche le due zone cromatiche l’una dall’altra. Il nuovo van riprende anche un elemento stilistico del T4, quindi della seconda generazione del Multivan: il cofano motore che sporge sotto il parabrezza.

La carrozzeria del Multivan non è stata solo ridisegnata, ma anche aggiornata dal punto di vista tecnologico. È possibile ad esempio aprire il portellone ad azionamento elettrico, dotazione a richiesta, (Easy open & close) con un semplice movimento del piede. Lo stesso sistema lo si trova anche applicato alle porte scorrevoli ad azionamento elettrico. Quindi, dall’esterno possono essere aperte con il movimento del piede. Con Easy open le porte scorrevoli ad azionamento elettrico possono anche essere aperte dall’esterno con un movimento del piede, mentre all’interno possono essere aperte e chiuse, oltre che con i relativi interruttori sulle maniglie, anche con i pulsanti sulla plancia, a destra del sistema di infotainment.

Volkswagen Multivan - Copyright: Ufficio stampa Volkswagen Italia
Volkswagen Multivan – Copyright: Ufficio stampa Volkswagen Italia

Un’altra novità per il Multivan sono poi i fari a LED Matrix IQ.LIGHT interattivi. Essi sono offerti a richiesta, mentre di serie si trovano i fari a LED. La gamma delle funzioni dei fari a LED Matrix IQ.LIGHT comprende il Dynamic Light Assist (sistema di abbaglianti permanenti che non causano l’abbagliamento dei veicoli provenienti in senso contrario) e le luci di svolta dinamiche. Tutti i nuovi Multivan dispongono inoltre di fari a LED posteriori di serie.

A proposito del posteriore. Con il design del posteriore del Multivan assistiamo allo sviluppo di un nuovo approccio. Tre elementi sono particolarmente significativi: lo spoiler sul tetto, il lunotto e i gruppi ottici posteriori. Come parte del portellone, lo spoiler sul tetto si estende più indietro. Nella parte superiore lo spoiler è verniciato in tinta con la carrozzeria, nella parte inferiore è nero. Lateralmente sono presenti i cosiddetti flap – elementi aerodinamici di deviazione dell’aria, che insieme allo spoiler sul tetto perfezionano l’aerodinamica nella parte posteriore.

Gli interni

La Volkswagen Multivan è estremamente versatile: può diventare un van familiare, oppure un mezzo di trasporto per le attrezzature sportive, veicolo per traslochi, camper con posto letto, un unico veicolo per tutti gli impieghi. L’unico limite è la fantasia.

La prima cosa che si fa notare è il nuovo design della plancia: il suo stile e il suo livello qualitativo alzano decisamente l’asticella della categoria. Tutte le dotazioni essenziali di questo Multivan si trovano su un unico asse visivo e operativo. Su un secondo asse figurano elementi le cui funzioni sono state volutamente sottratte dall’asse principale per rendere il funzionamento del Multivan il più chiaro e intuitivo possibile.

Sull’asse visivo e operativo centrale si trovano il display da 10,25 pollici per la strumentazione digitale e il touchscreen da 10 pollici del sistema di infotainment. Nel display per l’infotainment è offerta per la prima volta nel Multivan anche la vista a 360° del veicolo come “Area View” su richiesta, al fine di agevolare le manovre di parcheggio. In posizione centrale tra il Digital Cockpit e il sistema di infotainment si trova, su una superficie comune nera lucida, il nuovo sistema minimalista di comando shift-by-wire del cambio a doppia frizione.

Gli interni della Volkswagen Multivan
Gli interni della Volkswagen Multivan

L’infotainment di serie per tutte le versioni di allestimento porta il nome di Ready 2 Discover. Tramite un’unità di controllo online (OCU) con SIM integrata (gratuita), il Ready 2 Discover presenta importanti funzioni di sicurezza, come il sistema di chiamata di emergenza eCall e pratici servizi online. Attraverso We Connect e We Connect Plus sono disponibili diversi servizi. We Connect è gratuito per sempre, senza alcuna limitazione. Con esso è possibile effettuare la chiamata al soccorso stradale (che offre assistenza in caso di guasto), visualizzare lo stato del veicolo e la posizione dell’auto quando parcheggiata. Quest’ultima, in particolare, necessita dell’app su smartphone.

I servizi di We Connect Plus, invece, saranno disponibili gratuitamente per tre anni e potranno successivamente essere prolungati pagando un abbonamento mensile o annuale. Questi servizi offrono la possibilità di bloccare e sbloccare il veicolo da remoto tramite smartphone, e di regolare il riscaldamento ausiliario online nello stesso modo. In combinazione con i sistemi di navigazione Discover Media e Discover Pro, disponibili a richiesta, We Connect Plus include altri servizi correlati alla navigazione. Nel servizio sono inclusi gli aggiornamenti online delle mappe e le informazioni online sul traffico.

Nel Multivan eHybrid, We Connect Plus offre servizi extra: ad esempio tramite app su smartphone, è possibile climatizzare in anticipo il veicolo, così come controllare e gestire il processo di ricarica. In abbinamento all’head-up display, offerto a richiesta, le informazioni principali della navigazione possono anche essere proiettate sul parabrezza davanti al conducente, se lo si desidera.

Volkswagen Multivan: impianto audio da 840 watt, il tavolino on-board e altre piccole chicche

Disponibili a richiesta per il nuovo Volkswagen Multivan troviamo i sistemi di navigazione ancora più ricchi e completi Discover Media e Discover Pro. Tutti e tre i sistemi di infotainment possono inoltre essere abbinati al sound system di Harman Kardon, appositamente sviluppato per il Multivan. Oltre a 14 altoparlanti high-end, un amplificatore Ethernet a 16 canali da 840 watt e quattro impostazioni audio, il sistema impiega come novità il cosiddetto algoritmo Fraunhofer Sonamic Panorama, che separa
le singole sorgenti di una registrazione stereo e le distribuisce in modo uniforme con un suono affascinante, come su un palcoscenico a forma di U.
I rivestimenti degli altoparlanti, realizzati in acciaio ultrasottile grazie a una nuovissima tecnologia laser ad alta precisione, abbelliscono il veicolo.

Il tavolino ripiegato che diventa una consolle centrale
Il tavolino ripiegato che diventa una consolle centrale

Già il primo Multivan lo aveva a bordo 35 anni fa: parliamo del tavolino nel cofano posteriore. Da allora ogni generazione di questo veicolo multiuso ha avuto in dotazione questo pratico elemento di allestimento. Negli anni la progettazione dei tavolini è diventata sempre più innovativa a livello di dettagli. Ora è la volta del tavolino più versatile di tutti i tempi. Volkswagen ha sviluppato in modo completamente nuovo questa funzionalità: da oggi il tavolino è un sistema multifunzione, che si può utilizzare anche come consolle centrale, per la precisione, in ogni fila di sedili. Grazie a un nuovo sistema di binari il tavolino del nuovo Multivan può ora scorrere ed essere sistemato in modo versatile tra le varie file di sedili.

Il nuovo tavolino multifunzione funziona in questo modo: è fissato sul nuovo sistema di binari al centro dell’abitacolo, tra i sedili di destra e quelli di sinistra. In posizione standard le due metà pieghevoli del tavolino, così come la regolazione in altezza, sono ritratte. In questa posizione il tavolino è una consolle centrale che, come accennato, può essere sistemata in ogni fila di sedili. Nella parte superiore della consolle sono integrati tre vani portabevande e uno scomparto. Per mezzo di un grande pulsante a pressione questo tool multifunzione può muoversi verso l’alto. Così diventano accessibili altri vani portaoggetti, ad esempio per giochi e bottiglie più grosse.

Al tempo stesso, inoltre, le due metà del tavolino a sinistra e a destra possono essere estratte e aperte. Quando lo si vuole smontare, il tavolino viene ripiegato semplicemente tramite due maniglie alla base. Se invece si attiva solo una di queste maniglie, il tavolino multifunzione può scorrere.

Configurazione con entrambi i tavolini aperti
Configurazione con entrambi i tavolini aperti

Volkswagen Multivan: le motorizzazioni nel dettaglio

Per quanto riguarda i motori, il Multivan 2021 arriverà con 2 motori TSI (turbo benzina) che potranno erogare 136 e 204 cv. La versione ibrida plug-in, invece, eroga 218 cv. Il Multivan è generalmente dotato di trazione anteriore. Tutte le motorizzazioni sono abbinate di serie a un cambio a doppia frizione DSG. Il DSG a 6 rapporti della versione eHybrid è un cambio sviluppato appositamente per il propulsore ibrido plug-in. Sulle versioni TSI è stato, invece, adottato un cambio DSG a 7 rapporti, che per la prima volta a bordo del Multivan viene gestito con tecnologia by wire, quindi in modo particolarmente comodo, mediante un piccolo interruttore DSG inserito nella strumentazione. Il prossimo anno, sarà la volta di un motore Turbodiesel a iniezione diretta (TDI) con potenza pari a 150 CV.

La versione di accesso all’interno della gamma di motorizzazioni del nuovo Multivan è rappresentata da un modernissimo motore turbo benzina appartenente alla serie EA211evo. Il 4 cilindri a iniezione diretta eroga una potenza massima di 136 CV con una cilindrata di 1.498 centimetri cubi. La coppia massima del TSI tocca i 220 Nm. Analogamente a tutti i propulsori del Multivan, anche il motore benzina da 136 CV rispetta la norma sui gas di scarico EU6 AP. Il Multivan 1.5 TSI è abbinato di serie a un cambio DSG a 7 rapporti. La trazione è anteriore.

Il TSI più potente del nuovo Multivan presenta una cilindrata di 1.984 centimetri cubi. Il quattro cilindri con 204 CV di potenza appartiene alla serie di motori EA888. I motori di questa serie figurano tra i quattro cilindri più potenti dell’intero Gruppo Volkswagen e, tra l’altro, vengono adottati anche su alcuni modelli di vetture, come la Golf GTI, la Golf R o la Tiguan R e l’Arteon R. Sul Multivan, questo efficiente motore sviluppa una coppia massima pari a 320 Nm. Anche in questo caso, è stato adottato un cambio DSG a 7 rapporti, che trasferisce la potenza del motore sull’asse anteriore.

Il primo Multivan con propulsore ibrido plug-in è identificato con la denominazione supplementare eHybrid. Il motore elettrico eroga una potenza di 85 kW (l’equivalente di 116 CV), mentre il quattro cilindri turbo benzina, con cilindrata di 1.395 cm3 , sviluppa 150 CV. La potenza di sistema, che deriva dalla combinazione dei due propulsori, è pari a 218 CV, mentre la relativa coppia massima si attesta su 350 Nm. Volkswagen non ha rivelato i prezzi ufficiali, per il momento.

FONTI VERIFICATE

Ufficio stampa Volkswagen Italia: Anteprima mondiale del Nuovo Multivan

Lascia un commento