Home » Bentley Flying Spur S: disponibile in versione V6 ibrido e V8

Bentley Flying Spur S: disponibile in versione V6 ibrido e V8

Ecco la versione più sportiva e performante della Flying Spur

Categorie Automotive
Vuoi leggere tutti gli articoli del network (oltre 10.000) senza pubblicità?
ABBONATI A 0,96€/SETTIMANA

Bentley sta completando la sua nuova gamma S incentrata sul guidatore con il lancio della nuova Flying Spur S, raggiungendo nuove vette in termini di capacità dinamica, presenza visiva ed uditiva per migliorare ulteriormente la berlina a quattro porte di punta di Bentley. Questa è la prima volta che lo storico badge “S” di Bentley viene applicato a un modello ibrido ed è un altro passo avanti verso Beyond100, la visione Bentley della mobilità del futuro.

La Bentley Flying Spur è stata a lungo celebrata per la sua capacità di coinvolgere l’automobilista senza compromettere il comfort dei passeggeri. Come per le Continental GT S e ​​GT S Convertible presentate di recente, i nuovi modelli Flying Spur S si concentrano sul piacere di guida, ma con la possibilità di scegliere tra i propulsori V8 da 4,0 litri o V6 Hybrid.

Bentley Flying Spur S - Crediti foto: ufficio stampa Bentley
Bentley Flying Spur S – Crediti foto: ufficio stampa Bentley

I clienti Bentley ora hanno una chiara scelta, con la Flying Spur Azure orientata al comfort che enfatizza il “benessere al volante”, o i nuovi modelli Flying Spur S che ampliano i miglioramenti visivi, tattili e uditivi all’esperienza di guida.

Scheda tecnica Bentley Flying Spur S

La Bentley Flying Spur S è offerta con una scelta di due propulsori. La versione V8 della Flying Spur S è alimentata dall’avanzato motore V8 da 4,0 litri di Bentley, che sviluppa 550 CV e 770 Nm di coppia. L’accelerazione da 0 a 100 km/h viene coperta in 4,0 secondi e la velocità massima è di 300 km/h. Viene fornito di serie con Bentley Dynamic Ride, in grado di applicare fino a 1300 Nm di coppia antirollio in 0,3 secondi per mantenere l’auto stabile in curva. Di serie è incluso anche lo sterzo integrale elettronico. Durante le manovre a bassa velocità, il sistema ruota le ruote posteriori nella direzione opposta a quelle anteriori fino a 4,2° per ridurre il raggio di sterzata e aumentare l’agilità. A velocità più elevate le ruote posteriori girano nella stessa direzione di quelle anteriori per una migliore stabilità, come se fosse un’auto con il passo più lungo.

Bentley Flying Spur S - Crediti foto: ufficio stampa Bentley
Bentley Flying Spur S – Crediti foto: ufficio stampa Bentley

Per coloro che si accontentano di una versione più “ecologica”, la Flying Spur S è disponibile anche con un propulsore ibrido. Questo combina un motore a benzina V6 da 2,9 litri con un motore elettrico avanzato, che eroga un totale di 536 CV e 750 Nm di coppia. L’accelerazione 0-100 km/h viene coperta in 4,1 secondi. L’autonomia garantita dal motore elettrico è di 41 chilometri.

L’estetica e gli interni

Il nero luminoso dei modelli Flying Spur S crea un look atletico e sobrio, qualunque sia la finitura esterna scelta. Come il team di progettazione di Crewe comprende chiaramente, l’assenza di luci in metallo lucido fa percepire l’auto come più bassa e larga. L’effetto è completato da griglie del paraurti inferiore nero lucido, fari e luci posteriori oscurati, quattro terminali di scarico neri e distintivi badge S sui parafanghi anteriori. La griglia è nera lucida con alette verticali e cornice nera lucida. Solo lo stemma Bentley alato e la scritta sul cofano del bagagliaio si distinguono per la loro finitura cromata brillante.

Bentley Flying Spur S - Crediti foto: ufficio stampa Bentley
Bentley Flying Spur S – Crediti foto: ufficio stampa Bentley

La gamma S è offerta con una nuovissima opzione di cerchi da 22 pollici, con cinque razze a forma di Y in nero lucido o in alternativa disponibile in una nuova finitura Pale Brodgar Satin. Una seconda opzione di cerchi per i modelli S è un design a tre razze da 21 pollici.

Per gli interni della Flying Spur S, i clienti possono dare libero sfogo alla loro immaginazione con una scelta bicolore incentrata sulle prestazioni, con creazioni realizzate a mano nella pelletteria di Crewe utilizzando una combinazione di pelle liscia a pelo morbido. Questo materiale simile alla pelle scamosciata è utilizzato per il volante riscaldato, la leva del cambio, i cuscini e gli schienali dei sedili mentre la pelle è utilizzata per i rivestimenti dei sedili, i cuscinetti delle portiere, lungo il cruscotto e attorno alla console.

I sedili con design S sono scanalati, con trapuntatura disponibile come opzione, e l’emblema “S” è ricamato sul poggiatesta di ogni sedile. La strumentazione di guida si ispira ai cronometri del motorsport, con la stessa grafica della Continental GT Speed. Gli ultimi ritocchi includono un badge con la firma S in metallo sul cruscotto.

Lascia un commento