Home » Lamborghini SC20: unico esemplare realizzato. Scheda tecnica, caratteristiche e foto

Lamborghini SC20: unico esemplare realizzato. Scheda tecnica, caratteristiche e foto

Categorie Automotive

La Lamborghini Squadra Corse ha presentato la SC20. Si tratta di un esemplare unico, infatti, è una one-off. È una vettura da pista scoperta, ma con la targa. Infatti, è omologata per la circolazione su strada. La SC20 (il cui acronimo SC sta proprio per Squadra Corse), è la seconda one-off realizzata dalla divisione Squadra Corse disegnata dal Centro Stile di Sant’Agata Bolognese. L’auto è unica in quanto realizzata seguendo le specifiche di un cliente che ha seguito passo passo lo sviluppo del progetto addirittura sin dai “disegni”.

L’obiettivo posto dalle parti coinvolte è stato quello di realizzare un veicolo inconfondibile, con un design esclusivo, ma al contempo riconoscibile da tutti. In pratica chi la osserva deve affermare: “Non c’è dubbio: questa è quella Lamborghini che hanno realizzato come unico modello al mondo”. In pratica l’auto implementa soluzioni aerodinamiche derivanti dalle Lamborghini da pista, senza rinunciare al piacere di guidare ad esempio sui tornanti di montagna.

Lamborghini SC20
Lamborghini SC20

Due anni dopo la SC18 Alston, la SC20 è stata una nuova, intrigante sfida. Le principali fonti di ispirazione sono state la Diablo VT Roadster, Aventador J, Veneno Roadster e Concept S, e il risultato è una straordinaria combinazione di creatività e attitudine alle corse” ha commentato Mitja Borkert, Head of Design del Centro Stile Lamborghini.

Lo stile della Lamborghini SC20: dal lavoro degli artigiani alla perfezione tecnologica

La fibra di carbonio la fa da padrone per ciò che riguarda la carrozzeria. È stata sviluppata dagli ingegneri aerodinamici e lucidata a mano per ottimizzare i flussi dell’aria. L’ottimizzazione aerodinamica consente di ottenere prestazioni di livello superiore, ma garantisce anche che l’auto risulti confortevole da guidare senza tettuccio e alle alte velocità.

Lo splitter anteriore di generose dimensioni è Il pronunciato splitter anteriore è “attaccato” a due pinne. Sul cofano anteriore, le prese d’aria si ispirano a quelle della Huracán GT3 EVO. Le fiancate, invece, riprendono la filosofia adottata sulla Lamborghini Essenza SCV12. La parte più innovativa del design, molto probabilmente, la troviamo al posteriore. I fari posteriori ricordano un po’ la Sian, ma presentano un andamento ancora diverso. Inoltre, su di essi troviamo una grande ala in fibra di carbonio, che può essere regolata in tre posizioni diverse, in base al carico aerodinamico necessario al guidatore.

Gli interni della SC20
Gli interni della SC20

La Lamborghini SC20 è caratterizzata da dettagli esclusivi a partire dai colori della carrozzeria su base Bianco Fu, realizzata per il cliente, su cui spicca la livrea Blu Cepheus. La stessa tonalità la ritroviamo per gli interni, alternata al Nero Cosmus e al Bianco Leda. L’elemento più significativo dell’abitacolo è la fibra di carbonio a vista utilizzata per il cupolino, il parafiamma, i pannelli della porta, il rivestimento del volante e il tunnel centrale. La fibra di carbonio è utilizzata anche per i gusci dei sedili rivestiti in Alcantara e pelle. Le maniglie delle porte, invece, sono in alluminio ricavate dal pieno. Infine, le prese d’aria sono realizzate utilizzando la stampa in 3D.

Il motore

Maurizio Reggiani, Chief Technical Officer di Automobili Lamborghini, ha dichiarato: “L’SC20 è una combinazione di ingegneria sofisticata, artigianato italiano, sportività e design avanzato. È anche un esempio dell’applicazione del nostro motore V12 e della fibra di carbonio a un veicolo scoperto radicale. che porta inconfondibilmente il DNA Lamborghini“.

Il suo motore è basato sul “classico” V12 Lamborghini: il dodici cilindri aspirato da 6.498 centimetri cubici eroga 770 CV a 8.500 giri/min e sviluppa 720 Nm di coppia. Troviamo il cambio ISR (Independent Shifting Rod) a sette velocità. La potenza viene scaricata a terra dal sistema di trazione integrale con differenziale elettronico centrale, e gli pneumatici Pirelli PZero Corsa sono montati su cerchi monodado in alluminio, 20 pollici all’anteriore e 21 pollici al posteriore.

Vista dall'alto della Lamborghini SC20
Vista dall’alto della Lamborghini SC20

Giorgio Sanna, Head of Lamborghini Motorsport, ha commentato: “L’SC20 è un ulteriore esercizio tecnico e stilistico che associa l’esperienza di Squadra Corse al design Lamborghini, magistralmente interpretato dal nostro Centro Stile sulla base dei desideri del cliente, che è stato al centro del progetto durante il l’intero processo di sviluppo e costruzione del veicolo“.

FONTI VERIFICATE

Ufficio Stampa Lamborghini: Lamborghini SC20: the unique open-top track car by Squadra Corse

Lascia un commento