Maserati: il primo modello elettrico nel 2019

Il primo veicolo elettrico targato Maserati anticipa i tempi e verrà presentato entro il 2019. Ad affermarlo è l’Amministratore Delegato del gruppo FCA, Sergio Marchionne. Durante la conference call di presentazione dei risultati finanziari del primo semestre 2017 ha aggiunto anche che lui stesso sarebbe disposto a rimanere a capo del gruppo se spuntasse una situazione interessante, oltre tale data, per il gruppo italoamericano. Probabilmente, Sergio Marchionne sta pensando ad accordi o acquisizioni di grande proporzione per il mercato automobilistico.

A questo proposito lo stesso Marchionne ha inoltre aggiunto che il suo successore verrà scelto sempre all’interno di FCA. Sarà, però, lui stesso a dare l’impronta al piano industriale 2022 che “verrà realizzato da altri”.

Una Maserati elettrica per soddisfare le richieste del mercato

Ph: Motorionline.com

La scelta di proporre una Maserati elettrica nasce dalle previsioni di mercato che indicano per i prossimi anni una notevole crescita della domanda di veicoli elettrici ad emissioni zero. FCA, quindi, ha deciso di non sottovalutare più questa tendenza, anche perché è uno dei pochi costruttori che ancora non ha investito con decisione sui veicoli elettrici.

Anche Marchionne è convinto che in mondo dell’auto si evolverà in tal senso. Sembra, quindi, abbastanza scontato che Maserati stia già lavorando sull’elettrico per trovarsi pronta all’appuntamento del 2019. Vaghe, invece, le risposte dell’AD in merito ad una possibile fusione tra Alfa Romeo e Maserati. Il tutto viene rinviato al piano industriale 2018-2022 che verrà presentato nel primo semestre del prossimo anno.

Una vera svolta per il gruppo FCA

Ph: omniauto.it

Tornando alla Maserati elettrica di cui si prospetta una possibile presentazione nel 2019 e non più nel 2020, il manager italocanadese ha spiegato: “La domanda di auto elettriche nei prossimi anni è destinata a crescere e non ci sono dubbi che Maserati contribuirà in maniera fondamentale all’elettrificazione del gruppo FCA”. La svolta è nata con la Chrysler Pacific Hybrid ed è stata imposta da un mercato che, da Tesla in poi, è stato pronto ad accogliere auto elettriche di fascia alta, su cui è più semplice integrare la piattaforma, rispetto alle auto del mass market. Questo dovrebbe far rientrare le perdite riscontrate con la Fiat 500e che ha avuto poco successo negli Stati Uniti.

Possibile l’ingresso di Maserati in Formula E?

Ph: omniauto.it

Il primo veicolo elettrico di Maserati andrà ad affiancare i modelli con i motori V6 e V8 fiori all’occhiello della tradizione del Tridente. Questa nuova vettura è una necessità in vista delle normative europee sulle emissioni medie della gamma che andranno in vigore nel 2021 e che si preannunciano davvero stringenti.

Visto l’annuncio di Marchionne sul veicolo elettrico Maserati, il Tridente potrebbe avere un ruolo attivo nel settore motorsport. Questo potrebbe portare la casa a fare il suo ingresso in Formula E. L’ipotesi non è stata smentita né confermata dal manager. Nelle prossime due stagioni, la Formula E vedrà l’ingresso di BMW, Audi, Porche e Mercedes.