Home » Nuova Yamaha YZF R7 2022: presentata la Supersport dei 3 Diapason

Nuova Yamaha YZF R7 2022: presentata la Supersport dei 3 Diapason

Nata da zero, ora con un nuovo bicilindrico da 698cc punta a conquistare l'Europa. Ecco i dettagli della Yamaha YZF R7 2022

Categorie Automotive · Motocicli e Ciclomotori

La nuova Yamaha YZF R7 2022 è stata appena presentata. Questo nuovissimo modello è l’ultimo arrivato  nel segmento delle motociclette Supersport dell’azienda dei 3 diapason. Si piazza, come opzione di medio livello, adatta a tutti i motociclisti, tra la entry-level R3 e la mitica R1. Costruita praticamente da zero, la nuova Yamaha YZF R7 2022  presenta caratteristiche supersportive incentrate sulla pista. Essa incarna perfettamente  la lunga tradizione di dominio delle corse della casa giapponese.

Nuova Yamaha YZF R7 2022
Nuova Yamaha YZF R7 2022

Nuova Yamaha YZF R7 2022: motore & trasmissione

A spingere la nuova YZF R7 2022 è il collaudatissimo motore CP2 Yamaha. Tratta di un 2 cilindri in linea da 689cc, raffreddato a liquido. Alesaggio/Corsa 80.0mm/68.6mm. Rapporto di compressione 11.5:1. Distribuzione DOHC. I pistoni sono in alluminio forgiato con cilindri placcati, direttamente integrati con il carter motore. Ciò li rende più leggeri e con una resistenza eccellente a temperature più elevate, garantendone anche l’affidabilità a regimi più alti. Albero motore, crossplane, sfasato di 270 gradi. Progettato per offrire una coppia lineare per un’accelerazione fluida, con vibrazioni limitate. Il tutto, per ottenere potenza e prestazioni eccellenti a tutti i regimi, con una guida esaltante, per una vera esperienza supersportiva.

Nuova Yamaha YZF R7 2022
Nuova Yamaha YZF R7 2022

Il nuovo bicilindrico, sprigiona una potenza di 73,4 CV a 8750 giri/min ed una coppia di 63 Nm a 6500 giri/min. Inoltre, il motore CP2 offre al pilota la sensazione di un collegamento diretto dall’acceleratore alla ruota posteriore. In più, ha un rapporto di trasmissione secondario ottimizzato, il che crea una guida migliore.

Nuova Yamaha YZF R7 2022
Nuova Yamaha YZF R7 2022

Una novità assoluta per la nuova Yamaha YZF R7 2022,  è la nuovissima frizione assistita con anti-saltellamento.  Essa, riduce la forza della leva della frizione, garantendo cambiate fluide e una sensazione di controllo sul freno motore della moto. Ciò aiuta a rendere l’esperienza delle supersportive più accessibile a un maggior numero di piloti. Per cambiate veloci e fluide, sulla YZF R7 2022 è disponibile anche il sistema Quick Shift System (QSS) opzionale. Tale sistema, può essere abbinato per aiutare a ottenere cambiate ancora più veloci e fluide. Quando il sensore sull’asta del cambio rileva il movimento della leva del cambio, la potenza del motore viene regolata in base ai calcoli dell’ECU. Quest’ultima, annulla istantaneamente la coppia motrice della marcia inserita e favorire un cambio più rapido delle marce.

Nuova Yamaha YZF R7 2022: ciclistica & aerodinamica

Il telaio, in acciaio ultra sottile ad alta resistenza, presenta un supporto centrale in alluminio a montaggio rigido. Ciò conferisce un’eccellente rigidità torsionale. Consente, inoltre, una risposta lineare e agile agli input del pilota. In più, un ricercato studio è stato adottato per le nuove dimensioni della Yamaha YZF R7 2022, le quali appaiono più sottili della famiglia R-series. Il design privilegia una guida sportiva con una maneggevolezza ottimale per le curve in pista e l’agilità per cambiare direzione sulle strade tortuose. La sua sottigliezza riduce la resistenza al vento ottimizzandone l’aerodinamica. In aggiunta, una nuova carrozzeria che incorpora il corpo del pilota per influenzare il flusso d’aria intorno alla moto.

Dettaglio posteriore
Dettaglio posteriore

La YZF R7 2022 è dotata di una forcella anteriore rovesciata KYB da 41 mm regolabile nel precarico, nell’estensione e nella compressione. Ha molle e impostazioni di smorzamento ottimizzate, per un’eccellente sensazione all’anteriore in curva e in frenata. Inoltre, il nuovissimo monoammortizzatore di tipo linked-type Monocross riduce il peso e centralizza ulteriormente la massa. Il precarico della molla regolabile e lo smorzamento in estensione lavorano all’unisono per trovare un equilibrio tra comfort di guida e prestazioni sportive. Quindi una versatilità migliorata della nuova Yamaha, con  capacità in una vasta gamma di usi, dal pendolarismo urbano alle giornate in pista.

L’impianto frenante comprende una nuova pompa freno radiale Brembo. Questo sistema, montato su due dischi freno anteriori da 298mm, permette un’erogazione lineare della frenata, con eccellenti prestazioni e controllabilità. Leggi anche Nuova Yamaha MT-09 2021, la Hyper naked rivoluzionata.

Ergonomia & design

Posizione di guida comoda e sicura con la nuova Yamaha YZF R7 2022. La nuova sella, combinata con le nuove coperture del serbatoio con profonde tasche per le ginocchia, offre un posizionamento ottimale di fianchi e ginocchia. I piloti hanno la libertà di regolare le posizioni, pur mantenendo una sensazione di stabilità in curva e una solida tenuta  in frenata. I manubri a clip separati sono impostati in relazione alle posizioni dei fianchi e delle pedane del pilota per una posizione aggressiva. Inoltre, grazie al design del serbatoio a basso profilo e alla posizione compatta del manubrio a clip, il pilota è in grado di afferrare la macchina con naturalezza e sicurezza. Specialmente quando si infila in modo aggressivo dietro al parabrezza in pista.

La nuova Yamaha YZF R7 2022 possiede una strumentazione digitale full-LCD. Essa, informa il pilota sulla posizione del cambio, la capacità del carburante, il risparmio di carburante in tempo reale e medio, la temperatura dell’acqua, l’orologio e altro ancora. Il tutto presentato in un display ad alto contrasto. I LED sono utilizzati per gli indicatori di direzione anteriori e posteriori, il gruppo ottico posteriore e i fari.

Dettaglio manubrio
Dettaglio manubrio

Apprezzabile, il faro bi-funzionale a LED adattivo. A completare l’opera, l’iconico condotto di aspirazione a forma di M della serie R. Chiude una coda affilata, che ricorda la YZF R1. Leggi anche Aprilia RS660: il ritorno della “piccola” di Noale.

Conclusioni

A sorprendere è la poca potenza di questa Supersport. Ci si aspettava qualche cavallo in più, considerando che la Aprilia RS 660 ne ha 110. Magari si poteva montare il 3 cilindri turbo, per rendere le cose più piccanti. Punti di vista. La nuova Yamaha YZF-R7 del 2022 arriverà presso i concessionari autorizzati a partire da giugno 2021, in America. In Europa, sarà disponibile a partire da Ottobre nelle combinazioni di colori Team Yamaha Blue e Performance Black per $ 8.999.

Lascia un commento