Home » Toyota Mirai, record mondiale: 1360 km percorsi con un pieno di idrogeno

Toyota Mirai, record mondiale: 1360 km percorsi con un pieno di idrogeno

Toyota ha segnato con la Mirai un nuovo record mondiale per la distanza percorsa con un solo rifornimento di idrogeno

Categorie Eco Mobility e Self Driving

Che Toyota fosse una casa automobilistica interessante, lo abbiamo sempre pensato. Anche questa volta, non si smentisce, avendo segnato ufficialmente un nuovo Guinness World Record. La Toyota Mirai ha ufficialmente stabilito il record mondiale per la distanza più lunga mai percorsa da un veicolo elettrico a celle di combustibile ad idrogeno senza rifornimento. La Mirai, infatti, ha percorso ben 1360 km con un unico rifornimento effettuato in 5 minuti. “Nel 2016, la Toyota Mirai è stata la prima vettura elettrica a celle a combustibile di serie disponibile per la vendita al dettaglio in Nord America, e ora la prossima generazione di Mirai sta stabilendo il record di distanza“, ha affermato Bob Carter, vicepresidente esecutivo di Toyota Motor North America. “Siamo orgogliosi di essere leader di questa entusiasmante tecnologia, che è solo una delle varie in crescita per i veicoli a emissioni zero nel nostro portafoglio”.

Il tentativo di record ufficiale è stato attentamente monitorato dal Guinness World Records, aderendo alle sue rigide regole e procedure di documentazione. Durante il suo viaggio incentrato sull’efficienza del 23 e 24 agosto 2021, la Toyota Mirai ha registrato un impressionante consumo di 152 MPGe (unità di misura che indica le miglia percorse per gallone di combustibile equivalente, quindi parliamo di un equivalente di 22 km/litro di un tradizionale combustibile) con l’acqua come unica emissione. Il giudice del GUINNESS WORLD RECORDS, Michael Empric, ha controllato che il serbatoio della Mirai presentasse un sigillo intatto alla fine del viaggio che era stato posizionato prima che iniziasse la prova stessa. Il sigillo serviva a testimoniare che il serbatoio non fosse mai aperto per eventuali rifornimenti di nascosto.

Il rifornimento prima del viaggio durato 2 giorni
Il rifornimento prima del viaggio durato 2 giorni – Copyright foto: ufficio stampa Toyota

Il viaggio percorso a bordo della Toyota Mirai

Guidata dall’hypermiler professionista Wayne Gerdes e co-pilotata da Bob Winger, il viaggio di due giorni è iniziato lunedì 23 agosto 2021 presso il Toyota Technical Center (TTC) di Gardena, in California, sede del gruppo di sviluppo delle celle a combustibile di Toyota. Il duo ha viaggiato a sud fino a San Ysidro e poi a nord verso Santa Barbara attraversando Santa Monica e la spiaggia di Malibu lungo la Pacific Coast Highway. Sono tornati al TTC quella sera e hanno registrato 761 chilometri con solo due cambi di guida quel giorno.

Il giorno successivo, il 24 agosto 2021, sono stati percorsi altri 600 chilometri circa sull’autostrada di San Diego tra Los Angeles e Orange County fino a quando la Toyota Mirai ha terminato l’idrogeno a disposizione e ha costeggiato al TTC. Come mostrato nella foto sotto, il contachilometri ha registrato 1360 chilometri percorsi.

La Toyota Mirai ha percorso 845,3 miglia, l'equivalente di 1360 chilometri
La Toyota Mirai ha percorso 845,3 miglia, l’equivalente di 1360 chilometri

Come giudice del GUINNESS WORLD RECORDS per 10 anni, ho avuto l’opportunità di assistere a tentativi incredibili, tra cui diverse imprese legate alla distanza“, ha affermato Empric. “Il viaggio della Toyota Mirai senza la necessità di fare rifornimento mette in mostra la potenza della tecnologia elettrica a celle a combustibile. Questa tecnologia e l’ingegnosità del design del team di Toyota hanno portato a un momento storico“.

Alla fine del viaggio, La Toyota Mirai ha consumato un totale di 5,65 kg di idrogeno e ha superato un totale di 12 stazioni di idrogeno lungo i percorsi di guida senza fare rifornimento. La Mirai è stata guidata principalmente durante il traffico dell’ora di punta a temperature comprese tra 18 e 28 gradi Celsius. Chiaramente non ha emesso CO2 mentre, invece, un veicolo con motore a combustione interna standard avrebbe emesso circa 300 kg di CO2 per percorrere la stessa distanza.

Come ridurre i consumi del proprio veicolo
Come ridurre i consumi del proprio veicolo

Alcuni suggerimenti su come ridurre i consumi di carburante sul proprio veicolo

Questo risultato è stato raggiunto da conducenti esperti nelle tecniche di hypermiling (si tratta di una tecnica di guida per massimizzare il risparmio di combustibile) che hanno ottimizzato le prestazioni della Toyota Mirai in condizioni meteorologiche e di guida specifiche. Hanno anche sfruttato alcuni suggerimenti di base per una guida efficiente in termini di consumo di carburante che qualsiasi guidatore può mettere in pratica nella guida di tutti i giorni.

Tra i suggerimenti per gli automobilisti su come ridurre il consumo di combustibile per risparmiare anche in termini economici, è estremamente importante fare tutte le manutenzioni programmate. Un motore mal messo a punto brucerà più carburante, il che implica un aumento dei consumi e una riduzione dell’autonomia. Poi, può tornare utile un controllo di allineamento delle ruote e controllare la pressione degli pneumatici. Infatti, pneumatici sgonfi possono provocare un aumento dei consumi di carburante. Inoltre, non trasportate carichi o rimuovere il portapacchi dall’auto aiuta a risparmiare ulteriore carburante, in quanto l’auto si alleggerisce.

Per quanto riguarda le tecniche di guida, esistono dei suggerimenti per ridurre il consumo di combustibile. Innanzitutto bisogna evitare accelerazioni rapide o frenate brusche. Sarebbe utile, anche evitare di guidare a velocità più elevate. Puoi ridurre al minimo gli accessori meccanici ed elettrici in funzione, ad esempio il condizionatore d’aria. La Toyota Mirai, in particolare dispone del Drive Mode Select, che offre una modalità ECO per dare priorità all’efficienza ottimizzando il funzionamento dell’aria condizionata. Inoltre, come sulle Toyota Hybrid, il Predictive Efficient Drive può apprendere i percorsi ripetuti per ottimizzare la carica e la scarica della batteria per aiutare a massimizzare il risparmio di carburante e l’autonomia di guida.

Lascia un commento