Home » Volkswagen ID.4 Pro 4Motion: arriva la versione da 265 CV e trazione integrale

Volkswagen ID.4 Pro 4Motion: arriva la versione da 265 CV e trazione integrale

La ID.4 Pro 4Motion arriva in Italia. Ecco gli allestimenti, gli equipaggiamenti di serie e quelli su richiesta

Categorie Automotive

Volkswagen introduce un’altra variante alla gamma chiamata ID.4 Pro 4Motion: monta 2 motori elettrici che erogano una potenza massima di 265 CV (195 kW). Il modello è già disponibile in Italia. Su ogni asse è collocato un motore elettrico. Quello posteriore assicura la spinta motrice in tutte le situazioni, quello anteriore interviene a supporto quando necessario. Il motore sincrono a magneti permanenti (PSM) sull’asse posteriore genera 150 kW (204 CV) e, insieme all’elettronica di potenza, al cambio a 1 velocità e al differenziale, pesa 90 kg circa. Il punto di forza del motore PSM, che è montato parallelamente all’asse, è la sua efficienza: nella gran parte delle situazioni di marcia, il suo rendimento è superiore al 90%.

Volkswagen ID.4 Pro 4Motion: scheda tecnica

Le ruote anteriori vengono azionate da un motore asincrono (ASM) particolarmente compatto che eroga 80 kW (109 CV). Il vantaggio di questa soluzione è rappresentato dalla capacità di far fronte istantaneamente alle situazioni di sovraccarico e dalle minime perdite di trascinamento durante le fasi di inattività. Il motore anteriore pesa circa 60 kg. Con la trazione integrale a due motori, tra gli assi non è presente alcun collegamento meccanico tramite albero cardanico, frizione o differenziale. Questo consente anche di non avere il tunnel centrale nell’abitacolo.

ID.4 Pro 4Motion
ID.4 Pro 4Motion

Come abbiamo anticipato, la potenza massima raggiunta è di 265 CV. Lo scatto da 0 a 100 km/h viene coperto in 6,9 secondi, mentre la velocità massima è limitata a 180 km/h. Un fattore importante per una guida efficiente della Volkswagen ID.4 Pro 4Motion è rappresentato dal recupero. Tramite il selettore dei rapporti è possibile scegliere cosa deve accadere quando si rilascia il pedale dell’acceleratore e si avvia quindi una fase di rilascio. Impostando l’opzione D (Drive), la vettura avanza per inerzia nella maggior parte delle situazioni ed entrambi i motori elettrici sono completamente disaccoppiati dalle ruote. Questa modalità chiamata “veleggiamento” ha la priorità perché è la più efficiente.

Se si preferisce il recupero dell’energia, il SUV elettrico offre diverse opzioni a questo scopo. Con la modalità di guida B (Brake), in fase di rilascio si recupera energia, fino a un limite di decelerazione di 0,15 g. Se lo si desidera, il sistema Eco Assistant gestisce il veleggiamento e il recupero quando l’auto si avvicina a una zona che richiede una velocità inferiore. A tal fine vengono presi in considerazione, tra l’altro, i dati di navigazione e i segnali stradali.

Il recupero di energia è particolarmente elevato durante la frenata elettrica, che avviene principalmente attraverso il PSM posteriore. Questa soddisfa oltre il 90% di tutte le decelerazioni occorrenti nella guida quotidiana. Il suo limite è pari a circa 0,3 g, che corrispondono a oltre 100 kW di recupero. Solo al di sopra, il servofreno elettrico della ID.4 Pro 4Motion attiva anche i freni ruota idraulici. Il passaggio avviene in modo pressoché impercettibile e il sistema di recupero dell’energia resta attivo fin quasi all’arresto.

ID.4 Pro 4Motion
ID.4 Pro 4Motion

Gli assistenti di guida

Tutte le Volkswagen ID.4 Pro 4Motion presentano un ricco parchetto di sistemi di assistenza. Questo comprende il supporto alle manovre di scarto, l’assistente alle svolte, la regolazione automatica della distanza ACC stop&go, il sistema di ausilio al parcheggio acustico, il sistema di riconoscimento della stanchezza del conducente, l’assistente alla frenata d’emergenza Front Assist con riconoscimento pedoni e ciclisti, l’assistenza per il mantenimento della corsia Lane Assist, il riconoscimento della segnaletica stradale e l’avvertimento in caso di pericoli locali Car2X. In quest’ultimo caso, le auto dotate di tale equipaggiamento si avvisano reciprocamente, attraverso una comunicazione diretta, se si verificano situazioni critiche.

L’Assistance Pack integra ulteriori funzioni. Si tratta dell’impianto d’allarme con antifurto volumetrico, del sistema proattivo di protezione degli occupanti, del sistema di chiusura Keyless Access, della telecamera per la retromarcia Rear View e del Park Assist Plus con funzione Memory. Procedendo a velocità moderata, il sistema rileva gli spazi di parcheggio longitudinali e trasversali idonei, non appena la vettura vi passa accanto. A questo punto il conducente deve solo fermarsi, premere il freno e attivare la procedura di parcheggio. Successivamente, il sistema di assistenza parcheggia l’auto con l’aiuto dei sensori perimetrali, controllando lo sterzo, l’accelerazione, le frenate e i cambi di rapporto. Il sistema è anche in grado di portare a termine manovre di parcheggio interrotte ed eseguire le manovre di uscita dagli spazi di parcheggio longitudinali.

ID.4 Pro 4Motion
ID.4 Pro 4Motion

Su richiesta i clienti possono optare per il Park Assist Plus con funzione Memory. Con questo sistema, il SUV elettrico può apprendere fino a cinque manovre di parcheggio individuali. La funzione Memory memorizza le procedure di parcheggio a velocità inferiori a 40 km/h e su una distanza che può raggiungere i 50 metri, ad esempio il percorso in un garage. Il conducente deve effettuare tale percorso una sola volta personalmente e salvarlo come manovra di parcheggio, dopodiché l’auto saprà ripetere la manovra automaticamente. La persona che siede al volante deve solo controllare l’operazione.

Il Travel Assist è un ulteriore sistema di assistenza che mantiene la l’auto al centro della sua corsia di marcia e, sapendosi adeguare allo stile di guida del conducente, può anche fare in modo che la vettura non viaggi leggermente spostata a destra o a sinistra. Inoltre è in grado di mantenere la distanza rispetto al veicolo che precede e la velocità massima impostata. Il sistema comprende anche una regolazione della velocità proattiva e l’assistenza in curva. In questo modo può adeguare la velocità del veicolo in base ai limiti di velocità esistenti e all’andamento della strada, come ad esempio curve o rotatorie.

Il nuovo sistema di assistenza può utilizzare i dati estremamente precisi dello sciame, che vengono generati in forma anonima da centinaia di migliaia di veicoli del Gruppo Volkswagen. Questa flotta raccoglie dall’ambiente stradale il materiale cartografico con caratteristiche prestabilite, come i segnali stradali e le linee di demarcazione, e lo trasmette automaticamente a un cloud. Da qui, questi dati vengono inviati, in modo personalizzato, ai modelli Volkswagen interessati, che stanno percorrendo i
corrispondenti tratti di strada.

Volkswagen ID.4 Pro 4Motion
Volkswagen ID.4 Pro 4Motion

Il Travel Assist inoltre si avvale dei sensori radar posteriori e dei sensori a ultrasuoni. Grazie ad essi, può tenere sotto controllo la porzione del traffico circostante di volta in volta, in autostrada, offrire assistenza al cambio di corsia a partire da 90 km/h. Un semplice tocco per l’attivazione degli indicatori di direzione è sufficiente per avviare il processo. Presupposto che i sensori non abbiano rilevato oggetti nell’area circostante e che il volante capacitivo percepisca le mani del conducente l’auto si porta autonomamente verso la corsia desiderata. Il conducente può intervenire in qualunque momento e subentrare nel controllo della manovra.

L’estetica della Volkswagen ID.4 Pro 4Motion

Lunga 4,58 metri, la Volkswagen ID.4 Pro 4Motion appare potente e sicura di sé fin dal primo sguardo. Sulle superfici esterne della carrozzeria, zone di transizione morbide e delicate si alternano a bordi affilati che favoriscono il distacco dei flussi aerodinamici. Dal punto di vista estetico, la versione 4Motion appare leggermente più discreta rispetto alla versione top di gamma ID.4 GTX 4Motion, mentre l’aerodinamica si presenta lievemente migliore. Il cx è appena 0,28. Tale risultato è dovuto alla forma di base della carrozzeria e a molte soluzioni di dettaglio studiate appositamente.

Tra le soluzioni aerodinamiche troviamo la serranda elettrica della calandra, nella zona anteriore della vettura, il sottoscocca pressoché piatto, le maniglie delle porte incassate a filo e i gruppi ottici posteriori dalla conformazione scultorea, che consentono un distacco netto dei flussi aerodinamici. Grandi fari conferiscono al SUV un’espressione amichevole e sono dotati di tecnologia LED di serie. Con il pacchetto Design, la ID.4 Pro 4Motion viene dotata di fari a matrice di LED IQ.Light.

ID.4 Pro 4Motion
ID.4 Pro 4Motion

I loro moduli luminosi sono costituiti da 18 LED singoli, undici dei quali possono essere spenti e parzializzati individualmente. Questi fari emettono un fascio abbagliante permanente a regolazione intelligente, che illumina il percorso nel modo migliore possibile, senza abbagliare gli altri utenti della strada. Quando le luci di marcia sono accese, una fascia luminosa collega i fari tra loro.
I moduli luminosi agiscono come occhi umani. Già prima della partenza comunicano con il conducente: non appena questi avvicina all’auto con la chiave, si muovono dal basso verso l’alto. Con il sistema di accesso Keyless Access (nell’Assistance Pack), successivamente compiono anche un movimento laterale.

Anche i gruppi ottici posteriori sono dotati di tecnologia 3D di serie: Volkswagen fornisce i gruppi ottici posteriori a LED 3D con il pacchetto Design. In ciascun gruppo ottico, nove fibre ottiche piatte, disposte nello spazio, emettono una luce di coda a forma di arco, in una tonalità rossa particolarmente satura. Le luci dei freni si accendono a forma di X, mentre gli indicatori di direzione dinamici scorrono dall’interno verso l’esterno. Tra i gruppi ottici posteriori si distende una fascia luminosa rossa. Per “salutare” il conducente quando si avvicina all’auto o si allontana da essa, nei gruppi ottici posteriori si svolgono animazioni dinamiche.

Volkswagen ID.4 Pro 4Motion
ID.4 Pro 4Motion

Per la ID.4 Pro 4Motion sono disponibili sei colori carrozzeria: Moonstone Grey, Bianco ghiaccio Metallizzato, Blue Dusk Metallizzato, Grenadilla Black Metallizzato, Kings Red Metallizzato e Scale Silver Metallizzato. Se il SUV elettrico viene ordinato con esterni Style Silver, i montanti del tetto, il tetto e i mancorrenti sul tetto sono verniciati in nero di serie e una fascia in color argento adorna l’intero arco del tetto.

Gli interni della Volkswagen ID.4 Pro 4Motion

Grazie alla piattaforma modulare per la trazione elettrica MEB della Volkswagen, su cui si basano i modelli ID.4, è possibile usufruire di un’abitabilità completamente nuova. I componenti del sistema di trazione occupano poco spazio: il passo è di 2,77 metri. Ciò rende l’abitacolo un vero e proprio open space. Il suo design enfatizza la sensazione di spazio: la plancia sembra sospesa e la consolle centrale appare separata da essa. La configurazione flessibile consente di riporre in modo ordinato tutti gli oggetti connessi all’uso quotidiano. L’airbag centrale, disposto tra i sedili anteriori, si apre in caso di impatto laterale, incrementando ulteriormente il già elevato livello di sicurezza passiva.

Il bagagliaio della ID.4 Pro 4Motion ha una capacità di 543 litri. Con gli schienali posteriori abbattuti, la capienza sale a 1.575 litri (con carico sistemato in alto fino al tetto). Con il gancio di traino disponibile su richiesta, il SUV elettrico a trazione integrale può trainare rimorchi fino a 1.400 chilogrammi. Ciò lo rende utile anche per trainare barche, per intenderci.

Gli interni della Volkswagen ID.4 Pro 4Motion
Gli interni

I colori dominanti negli interni sono il nero e il Platinum Grey, mentre i sedili sono rivestiti in tessuto Matrix. I pedali in acciaio inossidabile si presentano nel design Play & Pause tipico dei modelli ID., mentre le luci soffuse interne possono essere regolate su dieci colori. A richiesta vengono offerti due interni Style, con i quali i fianchetti, i pannelli delle porte e la parte superiore della plancia vengono realizzati in un secondo colore.

Le due opzioni si chiamano Florence Brown (con volante e piantone dello sterzo in nero oppure in Electric White) e Platinum Grey (con volante in nero). Gli interni Style comprendono cuciture in contrasto sulla plancia, finiture cromate sulle bocchette dell’aria, il volante riscaldabile rivestito in pelle e il bracciolo posteriore. I sedili anteriori della ID.4 Pro 4MOTION sono all’avanguardia sul fronte della tecnologia per la sicurezza. I poggiatesta riducono il rischio di colpi di frusta in caso di tamponamento. In tutte le varianti di allestimento, i sedili dispongono di braccioli regolabili sul lato interno. Sul sedile del passeggero anteriore e sui sedili posteriori laterali, sono presenti di serie fissaggi Isofix per i seggiolini per bambini.

Per la ID.4 Pro 4Motion sono disponibili differenti pacchetti di equipaggiamento. Oltre all’illuminazione high-tech della vettura, il pacchetto Design include i vetri privacy per la zona posteriore, mentre il pacchetto Design Plus integra anche un grande tetto panoramico in vetro. Il pacchetto Comfort Plus prevede il climatizzatore a tre zone Climatronic, un pianale del bagagliaio variabile, una rete portaoggetti e una rete divisoria. Come dotazione a richiesta singola, viene offerta la pompa di calore, che climatizza l’abitacolo con un’efficienza maggiore.

ID.4 Pro 4Motion
ID.4 Pro 4Motion

Infotainment e tecnologia di bordo

Già nella versione di serie, la Volkswagen ID.4 Pro 4Motion lascia gli stabilimenti di produzione con moderne dotazioni multimediali. Troviamo il navigatore online Discover Pro. La radio digitale DAB+ e i suoi sette altoparlanti garantiscono una elevata qualità d’ascolto. La funzione App-Connect wireless consente lo streaming multimediale senza fili attraverso lo smartphone, il quale può essere integrato tramite Android Auto, Apple Car Play e Mirror Link. Le due porte USB-C possono ricaricare i dispositivi mobili con una potenza massima di 45 watt.

La dotazione di serie è completata dal sistema di comando vocale offline e dall’interfaccia per telefono.
In Italia, la ID.4 Pro 4Motion è dotata di serie del pacchetto Infotainment. Questo include l’interfaccia per telefono Comfort con funzione di ricarica per induzione e il sistema di navigazione Discover Pro, che offre l’accesso agli interessanti servizi di We Connect Plus. Tra questi figurano il sistema di comando vocale online, la web radio, lo streaming multimediale e un hotspot WLAN per i dispositivi mobili dei passeggeri.

Con We Connect Plus vengono offerti online anche le informazioni sul traffico, il calcolo del percorso, l’elenco delle stazioni di ricarica, l’aggiornamento delle mappe e le informazioni sui parcheggi liberi. L’hardware e il software sono concepiti in un’architettura completamnete nuova. L’ossatura dell’hardware è costituita da due computer ad alte prestazioni chiamati ICAS (In Car Application Server). L’architettura software segue il principio dei server stazionari: concepita come un’ampia piattaforma di servizi, semplifica nettamente lo scambio di dati e funzioni tra i sistemi. Tutti i proprietari di una vettura ID possono ottenere regolarmente aggiornamenti over-the-air che ottimizzano molte funzioni o addirittura ne introducono di nuove.

FONTI VERIFICATE

Ufficio stampa Volkswagen

Lascia un commento